Ue, Fitto cerca la chiave per rompere la gabbia del rigore. Effetto Salvini?

19 novembre 2014 ore 15:10, intelligo
Ue, Fitto cerca la chiave per rompere la gabbia del rigore. Effetto Salvini?
Un focus per liberarsi dalla gabbia dei vincoli europei. Detta così viene da pensare all’iniziativa dell’anti-euro Matteo Salvini, onnipresente nei talk televisivi e, pare, richiestissimo dai palinsesti a caccia di audience.
No, stavolta Salvini non c’entra, almeno non direttamente. Più probabile, invece, che sia il convitato di pietra dell’iniziativa voluta e organizzata da Raffaele Fitto, europarlamentare forzista, ex ministro berlusconiano che col Capo di recente ha avuto più di una frizione su come rilanciare il partito e su come fare opposizione al governo Renzi. Oggi Fitto parla di economia, in particolare quella europea, per denunciare la gabbia dell'austerità e superare gli attuali vincoli Ue (dal tetto del 3% al fiscal compact). Location: Palazzo Giustiniani, parterre di tutto rilievo: nell’invito mandato dall’ex ministro (come riporta l’Adnkronos) via email il 13 novembre scorso a tutti i parlamentari azzurri nazionali ed europei, sono annunciate le relazioni introduttive di Luciano Barra Caracciolo (presidente di sezione del Consiglio di Stato), Antonio Rinaldi (docente di Programmazione economica e finanziaria, Economia internazionale e finanza aziendale) e Paolo Savona (professore emerito di Politica economica e presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi). Segue dibattito, poi le conclusioni affidate a Fitto. Con lui a moderare il convegno c’è Daniele Capezzone, presidente della Commissione Finanze della Camera. Il titolo del focus è già un programma: “Oltre questa Europa. Sì al sogno europeo, no alla gabbia dell'austerità. Verso un nuovo Trattato?”. Un’occasione, spiega Fitto nell’invito ai parlamentari azzurri, per “mettere in discussione un sistema di vincoli e di regole che hanno contribuito a bloccare l’economia europea, e rischiano di inchiodare un Continente intero alla non-crescita ancora per molti anni”. A leggere la notizia in filigrana si possono cogliere almeno due opzioni. La prima: effetto Salvini in crescita di consensi che spinge i berlusconiani più refrattari ai “nazareni” a riconquistare un ruolo dentro un partito (e tra gli elettori) appeso al patto Renzi-Berlusconi. La seconda: il tentativo dell’europarlamentare azzurro di smarcarsi da un certo immobilismo che in questa fase attraversa Fi e che dai più ‘movimentisti’ viene vissuto con disagio. Fitto vedrà Berlusconi nei prossimi giorni a Roma: un altro pranzo tra i due per capire e capirsi. Menù: riorganizzazione del partito. Il leader di Fi è stato invitato al convegno di oggi ma resterà a Milano per sottoporsi alle cure della fastidiosa uveite all’occhio sinistro. Intanto Fitto e i suoi cercano la chiave per liberarsi dalla gabbia dei vincoli europei. Ma per dirla alla Catalano, una domanda sorge spontanea: Fitto come Salvini o oltre Salvini? LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]