Nuovo pericolo in Francia, tre fanatici emuli dell'Isis accoltellano un prof ebreo

19 novembre 2015 ore 10:21, Americo Mascarucci
Nuovo pericolo in Francia, tre fanatici emuli dell'Isis accoltellano un prof ebreo
Insulti antisemiti e coltellate. Tre uomini, uno dei quali indossava una maglietta dell’Isis, hanno accoltellato a Marsiglia un docente di una scuola ebraica al quale avrebbero rivolto pesanti insulti antisemiti prima di colpirlo. 

L’uomo è stato ferito ad una gamba e ad un braccio e soltanto l’intervento di una pattuglia ha impedito che accadesse il peggio. Gli attentatori alla vista della Polizia sono fuggiti a bordo di uno scooter. Il Professore non sarebbe in pericolo di vista pur essendo stato ferito in modo grave. Il docente secondo quanto riferito dagli investigatori sarebbe stato avvicinato in strada nel tardo pomeriggio da tre individui in sella a due scooter. Uno aveva la maglietta dell’Isis, un altro invece ha mostrato sul proprio cellulare la foto di Mohamed Merah, il "killer in scooter" di Tolosa che uccise nel 2012 sette persone fra cui tre bambini ebrei prima di essere abbattuto in un blitz della polizia. 

La vittima indossava una kippa, il copricapo ebraico, e stava rientrando a casa dal centro comunitario di Yavné, che comprende una scuola e una sinagoga. Quindi un obiettivo facilmente riconoscibile. Un episodio ovviamente che getta nello sconforto la comunità ebraica francese e inevitabilmente anche le comunità ebraiche europee considerate fra gli obiettivi sensibili del terrorismo. Anche in Italia ovviamente l’attenzione e la vigilanza è massima. Anche se nel caso specifico si tratterebbe di folli emuli dell’Isis e non propriamente di miliziani del Califfato. Ma è chiaro come siano tanti i fanatici in Europa infatuati di antisemitismo pronti a spacciarsi per militanti dell’Isis e a colpire in nome del Califfo. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]