Milan: Lopez in discussione, spazio a Donnaruma. Ecco chi potrebbe emulare

19 ottobre 2015, Adriano Scianca
Milan: Lopez in discussione, spazio a Donnaruma. Ecco chi potrebbe emulare
L'inizio stagione non brillante del Milan potrebbe avere un primo capro espiatorio: si tratta del portiere spagnolo Diego Lopez. Dopo una stagione positiva in una delle annate certo non indimenticabili dei rossoneri, quest'anno l'estremo difensore non è partito col piede giusto: un'incertezza col Palermo, una prova non convincente contro il Napoli e anche sul gol del Torino, nell'ultima giornata, qualcuno ha dato la colpa a lui. 

Sinisa Mihajlovic ne avrebbe già abbastanza e i rapporti fra i due sarebbero tesi. Il tecnico non si sente sicuro con lo spagnolo fra i pali e il suo modo di impostare l'azione con i piedi non si integra con il gioco richiesto dal serbo. Già nella gara con il Genoa, i due avevano discusso, ma il rapporto sembra essere peggiorato ancora di più al termine della partita contro il Torino. Mercoledì, nella sfida all’Inter per il Trofeo Luigi Berlusconi, ci sarà fra i pali Gianluigi Donnarumma, il portierino classe 1999 che si è messo in evidenza nelle amichevoli estive. Il futuro del Milan è suo. Lo sarà anche l'immediato presente? Vedremo. Di sicuro Donnaruma ha tutte le carte in regola per diventare uno dei grandi portieri della storia del Milan.

Come Giorgio “Kamikaze” Ghezzi, per esempio, portiere rossonero dal 1959 al 1965, ai tempi del Milan del grande Nereo Rocco. Nella storia del club anche Fabio Cudicini, il “Ragno Nero”, al Milan al 1967 al 1972. Tra i suoi successi si ricordano: uno scudetto, due Coppe Italia, una Coppa delle Fiere, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe e una Coppa Intercontinentale. Più recente l'avventura milanista di Giovanni Galli, che a Milano vinse due Coppe dei Campioni, uno scudetto, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Italia e e una Supercoppa Europea. 

Alti e bassi nella carriera di Nelson Dida, al Milan dal 2002 al 2010, con qualche sbavatura all'inizio e alla fine, ma con un momento centrale di livello altissimo. Con i rossoneri vinse due Champions League, un Mondiale per Club, due Supercoppe Europee, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana e uno Scudetto. 

Nella storia anche Sebastiano Rossi: suo il record di imbattibilità: 929 minuti senza subire gol. Il numero uno milanista con più presenze è invece Christian Abbiati: 374 partite in rossonero per lui.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]