Ancora paura ad Accumuli e Amatrice, nuove scosse ma è fine tendopoli

19 ottobre 2016 ore 15:30, Micaela Del Monte
Arrivavano buone notizie dalle zone colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. A poco più di un mese e mezzo da quella terribile notte infatti sembrava che le cose, almeno in parte, stessero tornando alla normalità. Da ieri "la gente di Amatrice non sarà più nelle tende. E' stato fatto un lavoro straordinario grazie alla Protezione Civile e gli psicologi. Nelle tende erano rimaste le ultime persone, soprattutto allevatori. Gente abituata a lottare contro le avversità. Stavano aspettano le roulotte che arriveranno oggi dalla Regione Lazio e la Protezione Civile". Lo ha detto il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ospite di 'Sport2000' il programma sportivo di Tv2000 condotto da Giampiero Spirito.

Ancora paura ad Accumuli e Amatrice, nuove scosse ma è fine tendopoli
"Dopo 48 giorni, un periodo record perché a L'Aquila le tende sono rimaste da aprile fino a ottobre,
- ha aggiunto Pirozzi - la gente troverà la propria sistemazione e dignità. La mia gente ha capito che per avere le case bisognava liberare le aree. Siamo un popolo di gente sfrattata a tempo e non di terremotati perché chi è terremotato lo è per tutta la vita. Noi ritorneremo nelle nostre case".

Il sindaco Pirozzi, da buon allenatore di calcio, ha portato l'esempio del "Leicester che l'anno scorso ha vinto il campionato inglese contro i pronostici iniziali. Oggi per noi comincia un 'campionato' lungo pieno di difficoltà ma se la squadra si allena bene, suda sul campo e dà esempio di grande dignità come la mia gente", sicuramente "Amatrice rinascerà".

Belle parole quelle del sindaco di Amatrice che però hanno dovuto lasciato di nuovo il posto alla paura. Una scossa di terremoto di magnitudo 3 è stata infatti registrata nella notte tra Marche, Umbria e Lazio. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma, alle 2:52, ha avuto ipocentro a 9 km di profondità ed epicentro 7 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 13 da Accumoli (Rieti). Non si hanno segnalazioni di nuovi crolli. Successivamente, alle 5.54, sempre nella stessa zona, una nuova scossa di magnitudo 2.1 è stata rilevata dalla sala sismica dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma, a una profondità di 11 chilometri. Dall'epicentro, solo 2 chilometri da Amatrice e 7 da Accumoli.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]