Vertice Arcore, Rampelli (FdI): “Appagati dalla linea unitaria sul No prima e dopo. Ma irrequieti per esperienza"

19 ottobre 2016 ore 16:15, Lucia Bigozzi
“Contano i fatti, non le dietrologie: c’è una nota congiunta di FdI, Fi e Lega che esclude sostegno a Renzi in caso di vittoria del no al referendum costituzionale”. E’ il solco nel quale si muove il ragionamento di Fabio Rampelli, capogruppo di FdI a Montecitorio nel giorno del vertice del centrodestra ad Arcore. Con un sms tra le righe nell'intervista con Intelligonews...

Come è andato il vertice Berlusconi-Salvini-Meloni? Ha sentito la leader del suo partito? 

"Non ancora ma la vedrò tra poco per un aggiornamento e un confronto". 

Dalle agenzie sembra tornato il sereno e lo slogan è ‘tutti uniti nel no al referendum di Renzi’, ma uniti fino a quando? I rumors di Palazzo avanzano l’ipotesi che in caso di vittoria del no Berlusconi potrebbe essere politicamente interessato a mediare con Renzi sulle riforme in uno schema simil Patto del Nazareno. Che idea si è fatto? 

"Più che le idee contano i fatti che sono conseguiti a questi incontri. Dopo il primo incontro c’è stato un comunicato stampa dove l’ipotesi che lei ha appena formulato è stata esclusa in maniera categorica. Quindi, se il referendum vedrà una prevalenza del no, come ci auguriamo, la richiesta che viene fatta da tutta l’opposizione di centrodestra – i 5Stelle non si sa ancora cosa vogliono fare da grandi – è quella delle dimissioni di Renzi e del voto anticipato, senza eccezioni: questa è la posizione di Fi, FdI e Lega". 

Anche se proprio nelle file leghiste, Salvini non ha nascosto perplessità sull’autenticità del no di Berlusconi al referendum costituzionale. Non c’è il rischio che la Lega e FdI vengano in un certo senso “strumentalizzati” dalla strategia berlusconiana? 

"Noi come FdI siamo stati le vittime principali di quell’accordo inconfessato che ha preso forma nelle elezioni amministrative di Roma e quindi da questo punto di vista abbiamo tutte le ragioni per essere irrequieti; tuttavia ribadisco: non si può andare avanti per dietrologie. Abbiamo interpellato Berlusconi in persona, ne è scaturito un comunicato stampa congiunto che esclude ipotesi di sostegno a Renzi in caso di vittoria del no. Insomma: questo ci appaga". 

Vertice Arcore, Rampelli (FdI): “Appagati dalla linea unitaria sul No prima e dopo. Ma irrequieti per esperienza'
 


autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]