Bollette matte: dopo la beffa il rimborso. Come (e quando) arriverà

19 ottobre 2016 ore 21:22, Andrea Barcariol
In arrivo il rimborso automatico nella bolletta della luce per gli importi anomali. Lo fa sapere l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico sottolineando che: "Qualunque sarà l'esito delle decisioni della giustizia amministrativa, per i consumatori sarà garantito in modo automatico il rimborso in bolletta degli importi che saranno recuperati con l'attività di indagine dell'Autorità sulla vicenda delle condotte anomale dei mesi scorsi tenute dagli operatori dell'offerta e della domanda nei mercati all'ingrosso dell'elettricità, in particolare nel mercato del dispacciamento". La decisione dell'Authority conferma ed esplicita "quanto era già previsto dalla regolazione vigente, dando così anche esecuzione nei tempi previsti a quanto richiesto dall'ordinanza del TAR della Lombardia. In questa ordinanza si revoca la precedente sospensione dell'aggiornamento delle condizioni di maggior tutela per il terzo trimestre 2016 e si dispone di individuare un circuito di ripristino pro-consumatori".

Bollette matte: dopo la beffa il rimborso. Come (e quando) arriverà
L'importo verrà recuperato sulla base delle indagini condotte dall'Autorità saranno restituite agli utenti nella «prima bolletta utile», indipendentemente dall'esito finale del procedimento amministrativo. Per «prima bolletta utile» s'intende quella che verrà emessa al termine delle indagini, che sono ancora in corso e di cui sono state per ora comunicate le risultanze dell'istruttoria. E ' probabile che i primi rimborsi potrebbero arrivare nella prima parte del 2017. La decisione dell'Autorità rappresenta l'ultima puntata di una vicenda iniziata a luglio, quando il Tar della Lombardia ha sospeso l'aggiornamento delle bollette per il trimestre luglio-settembre, a causa di condotte anomale sul mercato del dispacciamento. Lo scorso 16 settembre, invece, l'ordinanza collegiale del Tar aveva ripristinato gli aumenti, invitando però l'Autorità ad adottare, entro 40 giorni, un provvedimento che predeterminasse da subito le modalità per la liquidazione e corresponsione automatica dei rimborsi.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]