Bossi prepara la rentreè: Padania Libera cavallo di Troia nella Lega

19 settembre 2013 ore 12:48, Francesca Siciliano
Bossi prepara la rentreè: Padania Libera cavallo di Troia nella Lega
Le truppe cammellate di Umberto Bossi vanno alla conta. Dopo la decisione del Congresso Veneto e la proposta di Tosi di abolire le cariche a vita all'interno della Lega Nord (la cosiddetta norma anti-Bossi) la carriera politica del Senatur sembrava essere giunta al capolinea. Ma grazie all'ex senatore Giuseppe Leoni (una tra i fondatori della Lega Lombarda nel 1984 a Varese), Bossi riguadagna terreno e un pezzo del suo popolo.
Sabato a mezzogiorno, in un hotel di Venezia, sarà presentata al grande pubblico e alla stampa “Padania Libera”, un'associazione culturale «ispirata all'insegnamento di Umberto Bossi ma nata autonomamente» ha dichiarato Leoni, che si accinge a battezzarla. Ma attenzione: «Non si tratta di una propaggine del Carroccio – ha sottolineato il fondatore -, sarà aperta anche ai fuoriusciti dal partito di Maroni». Alla presentazione non è atteso Bossi, probabilmente per non dare troppo nell'occhio, anche se dovrebbero essere presenti alcuni dei suoi “uomini di fiducia”. Non a caso la scelta di Venezia per il lancio della “creatura” politica, dal momento che, proprio nello stesso week end, a Mestre, Roberto Maroni ha convocato l'Assemblea federale della Lega Nord. In più è tangibile il fattore identitario: il periodo è lo stesso in cui Bossi usava tradizionalmente radunare il movimento in laguna per chiudere la Festa dei popoli padani, nello stesso luogo in cui nel 1996 lesse una dichiarazione di indipendenza della Padania (indipendenza che, appunto, sarà il fil rouge politico della nuova associazione). Padania Libera però, hanno dichiarato gli organizzatori, non sarà un partito nuovo. Non avrà un simbolo diverso rispetto a quello della Lega, né tenterà la scissione. Almeno per il momento.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]