Le indiscrezioni della Civetta sul vertice di Berlusconi con i suoi: presto una sorpresa

19 settembre 2014 ore 10:07, intelligo
Le indiscrezioni della Civetta sul vertice di Berlusconi con i suoi: presto una sorpresa
La Civetta svela in anteprima le indiscrezioni uscite dal vertice di Silvio Berlusconi con i coordinatori regionali di Fi. E c’è perfino una sorpresa: l’ex premier ci sta lavorando, dice e non dice, ma fa capire che sarà una “bomba” per il partito.
 SORPRESA. Ai suoi il Cav dice più o meno così: sono da diverso tempo al lavoro ad una sorpresa per quanto riguarda il partito. Ma lo saprete a tempo debito, non posso dirvi nulla per ora. Partita la caccia al segreto da svelare: nelle file azzurre c’è chi si avventura a indovinare, altri più prudentemente - e diligentemente – attendono lumi dal Capo. LEGGE ELETTORALE. Berlusconi non è convinto fino in fondo e con Renzi sta trattando. Il leader di Fi ai suoi dice di essere sicuro che il presidente del Consiglio non ha alcuna intenzione di andare al voto anticipato e se agita lo spettro dell’urna è perché ha bisogno di un’arma con cui tenere sulla corda i suoi gruppi parlamentari all’interno dei quali c’è chi – in cordata o meno – tenta di aprire un varco nelle granitiche certezze dei renziani. Insomma, il solito congresso permanente del Pd. CASSE DEL PARTITO. Non digerisce la legge che toglie i soldi pubblici ai partiti e davanti ai coordinatori regionali azzurri lo dice chiaro. Il senso è netto: una legge scellerata pensata per colpirci ci sta mettendo in grande difficoltà. Servono fondi, anche il sostentamento della nuova sede di Piazza San Lorenzo in Lucina in questo momento è a rischio. I congressi potrebbero essere una risposta sia sul piano della democrazia interna, ma anche come strumento di autofinanziamento. Insomma, il concetto di base è: tutti dobbiamo mettere mano al portafoglio. Ammonimento che già l’amministratore unico del partito, la senatrice Rossi, aveva segnalato ai maggiorenti del partito in una animata riunione ai piani alti del quartier generale azzurro. SILVIO E MATTEO. Tra i due i rapporti sono buoni e la marcia in più è la passione per il Milan. Berlusconi dice ai suoi che in fondo il giovane Matteo sarebbe un po’ geloso perché in passato lui vedeva Bossi tutti i lunedì. Rimedio: presto lo porterò con me a vedere una partita del Milan. TENTATO DA SIRMIONE. Dopo la riunione durante la quale ha manifestato la volontà di tornare a occuparsi in maniera più costante e attenta al partito, Silvio Berlusconi medita una apparizione a sorpresa. Domenica mattina è, infatti, previsto il suo intervento telefonico al convegno-scuola politica di Sirmione organizzato da Mariastella Gelmini. Il leader di Forza Italia starebbe però pensando di presentarsi fisicamente all'appuntamento politico del partitot e fare così la sua rentrée dopo una lunga assenza dalle scene pubbliche.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]