11 anni Fusco, condannato il fotografo di baby modelle

19 settembre 2015, Americo Mascarucci
Adescava ragazze, anche minorenni, dietro la promessa di aiutarle ad entrare nel mondo della moda e poi le convinceva a farsi fotografare nude

11 anni Fusco, condannato il fotografo di baby modelle
Sulla base di queste pesanti accuse, il fotografo Furio Fusco, titolare di un’agenzia di modelle con sede a Roma nei pressi di piazza Bologna, è stato condannato dal Gup di Roma Monica Ciancio a 11 anni e sei mesi di reclusione al termine di un processo con rito abbreviato seguito all’arresto del fotografo avvenuto lo scorso mese di luglio. 

Il procuratore aggiunto Maria Monteleone aveva chiesto per lui la condanna a 16 anni e quattro mesi sulla base di accuse che andavano dall’adescamento di minorenni alla pornografia minorile, per finire con  atti sessuali e possesso di materiale pedopornografico. Il giudice Ciancio ha inoltre condannato l'imputato ad una multa di 50 mila euro ed al risarcimento dei danni a tre parti lese in separata sede, previa provvisionale di circa 3000 euro ciascuna. 

L’inchiesta contro Fusco ebbe inizio in seguito alla testimonianza di tre ragazze minorenni che dichiararono di essere state adescate dal fotografo e convinte a posare nude dietro la promessa di una spinta per entrare nel mondo della tv e della moda.  Il giudice inoltre ha disposto la confisca e la distruzione di tutto il materiale pedopornografico, anche in possesso dei difensori; ha disposto il sequestro di tutta l'attrezzatura fotografica e informatica in possesso di Fusco destinandola ai carabinieri della IV sezione del Nucleo investigativo che hanno condotto le indagini;  ha anche revocato la licenza di fotografo a Fusco che non potrà più esercitare la sua professione. 

Ora bisognerà attendere le mosse dei legali dell’imputato che potrebbero presentare ricorso in Appello. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]