È morto Nelo Risi, il fratello di Dino un po' poeta un po' regista

19 settembre 2015, Micaela Del Monte
È morto Nelo Risi, il fratello di Dino un po' poeta un po' regista
È morto a 95 anni a Roma il fratello del celebre Dino Risi, padre della commedia italiana.

Nelo Risi, poeta e regista, si è spento questa notte nella sua casa di Via del Babbuino. A restargli accanto sino all'ultimo istante sua moglie, la scrittrice e poetessa Edith Bruck

Risi era nato a Milano il 21 aprile del 1920, in seguito al conseguimento della laurea in medicina, come il fratello, Nelo si era dedicato alla poesia componendo scritti e pubblicando la prima raccolta nel 1941, a soli 21 anni, dal titolo "Le Opere e i Giorni". Negli anni successivi i suoi componimenti vengono inseriti nell'antologia Linea Lombarda, edita nel 1952. 

Ma è negli stessi anni che Risi si dedica anche alla produzione registica, parallelamente a quanto stesse facendo il fratello, divenuto poi uno dei più noti registi della storia italiana. Il suo esordio avviene con il film "Andremo in città" e da lì la sua carriera prevederà la realizzazione di otto film, oltre a un telefilm, dei documentari e alcune inchieste per la televisione.

Non episodica neanche l’attività di traduzione dal francese di versi di poeti come Apollinaire, Queneau, Michaux, Jacob e Desnos. Di matrice letteraria anche altri due film importanti nella filmografia di Risi, ovvero Una stagione all’inferno del 1971, ispirato dall’opera di Arthur Rimbaud e incentrato sul rapporto del poeta con Paul Verlaine, e La colonna infame dell’anno successivo, chiaramente ispirato al quasi omonimo saggio di Alessandro Manzoni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]