Chivasso, giocava a "guardia e ladri" spara per errore alla fidanzata sopra il pube

19 settembre 2016 ore 12:36, intelligo
Tutto è scattato dopo che alle 17.00 di venerdì, i medici dell’ospedale di Chivasso hanno segnalato ai carabinieri una ragazza ferita da colpi da arma da fuoco. Trattavasi di "pneumoperitoneo da ferita da arma da fuoco", con una prognosi di 60 giorni. Lei, era la fidanzata 21enne di  L. M., 20 anni. Con lui prima avrebbe giocato a guardia e ladri, e sarebbe rimasta ferita nella zona soprapubica. Un colpo non voluto ma partito per sbaglio da quanto risulterrebbe finora.. Peccato che non si gioca con le armi.
E così dopo poco ore, intorno alle 23 dello stesso giorno a Chivasso, i carabinieri hanno iniziato gli accertamenti indagando sul ragazzo ritenuto responsabile anche di detenzione e porto illegale di arma comune da sparo.
E' stata la ragazza a rilasciare la prima versione dei fatti ai militari che le hanno chiesto di quella giornata. Un "gioco" (pare che volessero imitare "squadra antimafia") che poteva finire in tragedia. E questa mattina il gip ha convalidato l’arresto del giovane e non è difficile cogliere l'accusa, o di tentato omicidio o lesioni personali colpose gravi oltre quella di ricettazione.

Chivasso, giocava a 'guardia e ladri' spara per errore alla fidanzata sopra il pube
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]