Era un terrorista Isis l'accoltellatore del centro commerciale in Minnesota

19 settembre 2016 ore 13:11, Americo Mascarucci
C’è la rivendicazione dell’Isis dietro l'attacco dell'altra sera in Minnesota dove un uomo ha ferito otto persone con un coltello prima di essere ucciso a colpi d'arma da fuoco da un poliziotto. 
"Era un soldato dello Stato islamico, ha compiuto l'operazione per colpire i cittadini dei Paesi della Coalizione crociata» ha riportato Amaq, l'organo di propaganda delle principali operazioni dello Stato Islamico.
"L’individuo che riteniamo essere il responsabile del ferimento delle vittime è deceduto all’interno del centro commerciale", afferma la polizia locale. Secondo l’account Twitter @TerrorEvents, che cita fonti della polizia locale, l’attentatore, che indossava una uniforme da guardia giurata di una società privata, avrebbe chiesto se nel centro commerciale "Crossroads" di Saint Cloud ci fossero musulmani".
Ad ucciderlo un poliziotto che in quel momento non stava in servizio ma si trovava all'interno del centro commerciale. 

"Diceva che non voleva uccidere islamici e che ce l'aveva con i crociati, ha usato proprio questa espressione. L'incubo è alle spalle, per fortuna, ma la nostra città non tornerà a essere più quella di un tempo". 
Era un terrorista Isis l'accoltellatore del centro commerciale in Minnesota
Al termine dell'assalto jihadista la Polizia ha trattenuto tutte le persone presenti al Crossroads Center fino all'una di notte. L'area è stata passata al setaccio e bonificata. 
Per una buona mezz'ora si era sparsa la voce che l'assalitore potesse avere un complice. 
Il sindaco Dave Kleis, attraverso un'ordinanza, ha disposto la chiusura del centro commerciale per due giorni.I feriti sono stati trasportati in ospedale e non sarebbero in pericolo di vita, secondo il nosocomio della città di Saint Cloud. 


 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]