Strage di Bologna, il ricordo della mattanza fra contestazioni e nuove piste

02 agosto 2016 ore 9:10, Adriano Scianca
Il 2 agosto non è mai un giorno semplice, per Bologna. In questo stesso giorno, 36 anni fa, alle 10:25, nella sala d'aspetto di 2ª classe della stazione ferroviaria, un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, venne fatto esplodere e causò il crollo dell'ala ovest dell'edificio. La bomba era composta da 23 kg di esplosivo, una miscela di 5 kg di tritolo e T4 detta "Compound B", potenziata da 18 kg di gelatinato (nitroglicerina a uso civile). Morirono 85 persone

Strage di Bologna, il ricordo della mattanza fra contestazioni e nuove piste
Si tratta del più grave atto terroristico del dopoguerra avvenuto su suolo italiano. Come ogni anno, alle cerimonie ufficiali si accompagneranno contestazioni e nuove piste circa le responsabilità di quell'attacco, per cui sono stati condannati tre militanti dei Nar, che però si sono sempre dichiarati innocenti. A Bologna è previsto un corteo che partirà da piazza del Nettuno, durante il quale saranno distribuite più di 8.000 cartoline fatte stampare dall'assemblea legislativa della Regione, per ricordare nomi e storie delle vittime. All'arrivo nel piazzale della stazione, alle 10.10 il presidente dell'associazione dei familiari Paolo Bolognesi terrà il suo discorso e subito dopo ci sarà il minuto di silenzio, seguito dal discorso del sindaco Merola

Ma collettivi, centri sociali e Usb promettono contestazioni. Un copione già visto, a Bologna, dove sulla strage non si è mai fatta davvero chiarezza. Sono in molti, da destra e da sinistra, a ritenere che le persone condannate per quell'atto terroristico non siano i veri responsabili, anche se l'associazione dei familiari delle vittime si oppone a ogni rilettura “revisionistica”. Di sicuro quasi tutti ritengono che su quella strage non si sappia ancora tutto e che apparati segreti di uno o più stati siano in qualche modo collusi con il massacro.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]