Fisco: Equitalia congela le cartelle per Ferragosto, ma solo alcune

02 agosto 2016 ore 10:51, Luca Lippi
Scatta l’operazione “zero cartelle” di Equitalia. In sostanza anche per le temutissime cartelle esattoriali c’è un periodo di ferie, Equitalia sospende le procedure di notifica ma solamente dal giorno 8 agosto al 22 agosto, poi tutto torna normale.
A deciderlo è stato l’amministratore delegato di Equitalia Ernesto Maria Ruffini. La sospensione degli atti per 14 giorni procura il congelamento di 273.853 atti da inviare attraverso la posta elettronica certificata per un totale di 360mila cartelle che saranno quindi temporaneamente bloccate.


Ernesto Maria Ruffini a proposito della decisione dice: “Vogliamo utilizzare ogni strumento per essere efficienti come società pubblica che ha degli obiettivi da raggiungere, un servizio da offrire, e nel contempo però deve sapere dialogare con i contribuenti che sono innanzitutto persone, cittadini che non possono percepire lo Stato come un avversario, come un ostacolo”.
Ovviamente non c’è sospensione per tutti gli atti giudicabili “brucianti”, cioè molto prossimi alla deroga e quindi per questi l’invio è inevitabile; secondo le comunicazioni di Equitalia le cartelle inderogabili sono circa 20mila atti. Per tutto il resto, la decisione della sospensione, che replica la tregua natalizia dello scorso anno (dal 24 dicembre al 6 gennaio), ora è stata adottata anche per la pausa estiva e non ci sono precedenti.
I numeri
In testa, tra le regioni (in Sicilia Equitalia non opera) nella speciale classifica “zero-cartelle” c’è il Lazio in cui saranno congelati 74.502 atti, seguita dalla Lombardia (46.786) e dalla Campania (39.780). Nel Veneto al primo posto c’è Verona con 5.667 cartelle, poi Padova (4.294), Treviso (3.898), Venezia (3.354), Vicenza (2.433), Rovigo (829) ed infine Belluno (575). Tra le grandi aree metropolitane nella hit zero-cartelle troviamo Roma (60.724), Napoli (22.004), Milano (18.616), Torino (8.978) e Firenze (7.886).
Ruffini conclude spiegando le ragioni del provvedimento: “Vogliamo e dobbiamo fare il possibile per rendere più semplice la vita ai cittadini, nel rispetto delle leggi che regolano le procedure e la riscossione. Così come vogliamo rendere facile mettersi in regola con i propri debiti e in questi mesi abbiamo realizzato un progetto di riforma interna al gruppo Equitalia che ha come obiettivo migliorare i servizi, recuperare risorse che gli enti ci chiedono di riscuotere ma cercando di essere a fianco dei cittadini verso i quali dobbiamo assoluto rispetto”.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]