Abzu, videogioco artistico senza "game over" ora su PS4 e Pc

02 agosto 2016 ore 16:41, Andrea De Angelis
La trama forse c'è, ma non si vede. Acceso il pc o la consolle ci si ritrova già immersi nei fondali marini. Un mondo magico, artistico, unico. Sorprendentemente reale, ma così tanto sconosciuto alla maggior parte degli esseri umani. Lì, alla portata. Eppure misterioso. 

Basta videogiochi frenetici, violenti, con l'adrenalina a mille per avere la maglia in questa o quella competizione sportiva. L'estate vi chiede di rilassarvi, almeno per un po', anche quando si tratta di giocare davanti a un monitor? Allora c'è il gioco che fa per voi. Quattro lettere, un nome facile da ricordare: Abzu. 
Finalmente su Pc e Playstation 4, il gioco è sicuramente tra i più attesi dell'estate e probabilmente dell'intero 2016. Un capolavoro, lo definiscono già alcuni addetti ai lavori. Perché ritrovarsi tra granchi e delfini, alghe e coralli è a dir poco superlativo. Certo, un rischio c'è ed è facilmente intuibile: l'assenza di una vera e propria missione, di quello che si è soliti chiamare "game over" potrebbe annoiare facilmente. Ma del resto lo scopo del prodotto è anche questo: offrire un qualcosa di diverso rispetto ai soliti livelli, le vite a disposizione e tutto ciò che ben conosciamo. 

Abzu, videogioco artistico senza 'game over' ora su PS4 e Pc
Così se la corsa (letteralmente) ai Pokemon è finita su tutti i giornali (nonché citata anche da Capi di Stato, come il Presidente Mattarella), la lenta, calma e potremmo dire naturale avventura artistica di Abzu forse sarà poco chiacchierata, non desterà scalpore. Ma neanche indignerà nessuno. Lontana dai sensazionalismi e le frenesie del XXI secolo, ma così vicina all'essenza del pianeta che ci ospita tutti. Amanti dei videogiochi e non. Provare per credere. 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]