Nomine Tg Rai, Chiara Geloni: "Caro Renzi, i partiti non devono star fuori dalla Rai?"

02 agosto 2016 ore 16:57, Andrea De Angelis
Al Tg1 resta Mario Orfeo. Al Tg2 viene promosso l’attuale vicedirettore Ida Colucci. Al Tg3, al posto di Bianca Berlinguer, arriva da Rai News Luca Mazzà, che l’anno scorso lasciò in polemica con Massimo Giannini Ballarò e che in Rai sarebbe conosciuto, dice Il Foglio, anche per i suoi contrasti con la direzione Berlinguer. 
Alla guida di Radio Rai arriva l’ex vicedirettore del Tg1 Andrea Montanari. Al Tgr viene confermato Vincenzo Morgante. Nicoletta Manzione, corrispondente da Berlino, diventa direttore del Tg Parlamento.
 Le nomine sono tutte interne, questo è un primo dato. L'altro riguarda proprio il Tg3 dove arriva quello che da molti è definito come un renziano di ferro. Questi i nuovi direttori indicati, almeno secondo le ultimissime indiscrezioni. Sui social molti i commenti, in particolare per la sostituzione di Bianca Berlinguer. IntelligoNews ne ha parlato con la giornalista Chiara Geloni...

La notizia è stata battuta meno di un'ora fa dal Corriere della Sera e sui social si parla soprattutto del nome di Luca Mazzà al Tg3, ricordando come fosse fino allo scorso ottobre il responsabile di Ballarò. Ora Giannini va a casa e Mazzà diventa il nuovo direttore del telegiornale. Come commenta?
"Intanto io vorrei non essere fraintesa su un punto. Sono tutti colleghi che conosco personalmente, stiamo parlando di persone brave e capaci. In tutti i casi. Non vorrei confondere il giudizio su quello che lei mi chiede con il giudizio professionale. Ho letto anch'io che è stato ricordato l'episodio delle sue dimissioni da Ballarò, purtroppo ancora una volta le cose continuano a funzionare come hanno sempre funzionato. Anche riguardo alla Rai, il Governo Renzi si era annunciato evocando chissà quali cambiamenti. Alla Leopolda Renzi era diventato Renzi anche dicendo che i partiti dovevano stare fuori dalla Rai. Invece come sempre è stato, e come forse è inevitabile se non si cambiano davvero le regole, le cose continuano a funzionare secondo certo criteri. Che poi lo chieda direttamente il Governo, o che il potere in Rai spontaneamente ritenga opportuno utilizzare certi criteri per scegliere tra professionisti ugualmente bravi, cambia poco. Le cose in Rai continuano a funzionare come hanno sempre funzionato". 

Nonostante quanto promesso da Renzi?
"Infatti, il che non è poco considerando appunto che il renzismo aveva promesso di cambiare tutto". 

Nomine Tg Rai, Chiara Geloni: 'Caro Renzi, i partiti non devono star fuori dalla Rai?'
Insomma, non cambia nulla rispetto ad esempio alla vecchia Dc, tanto per citare un partito?
"La Democrazia cristiana aveva saputo seguire i cambiamenti della società, facendosi anche garante del pluralismo. Dopo una fase iniziale in cui il canale della Rai era stato uno, aveva accompagnato lo sviluppo tecnologico di allora garantendo un pluralismo che rispecchiava quello politico. In mancanza di criteri migliori, quella Rai rappresentava un pezzo molto largo del Paese". 

Quindi è peggio della Dc?
"Guardi, io ho un giudizio positivo degli anni di governo della Democrazia Cristiana, quindi questa domanda che lei mi fa non è una provocazione. Certo, c'è stata la Dc della decadenza, ma stiamo parlando di un partito che questo Paese l'ha cambiato davvero (ride, ndr). Che ha avuto dei grandi leader che ci hanno portato a testa alta nel mondo. Non è che mi sta dicendo addirittura peggio della Democrazia cristiana, ecco. Era un grande partito". 

Lei credeva davvero che alla vigilia del referendum, a pochi giorni da ferragosto si potesse mandar via dal Tg3 un nome come quello della Berlinguer?
"Ad agosto o settembre cambia poco. I direttori dopo un po' possono anche essere sostituiti. Purtroppo credo che non sia chiarissimo a chi guarda la tv, a chi osserva la politica quali siano i criteri nuovi, diversi da quelli del passato con i quali sono state decise queste nomine. Poi aspettare settembre poteva essere più elegante? Non lo so, ma comunque avrebbe cambiato poco". 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]