Riforma Senato, Campanella (ex M5S): "Nuovo gruppo questione di giorni e faremo opposizione pura a Renzi"

02 aprile 2014 ore 16:19, Marta Moriconi
Riforma Senato, Campanella (ex M5S): 'Nuovo gruppo questione di giorni e faremo opposizione pura a Renzi'
IntelligoNews ha intercettato telefonicamente il senatore Francesco Campanella che, dopo essere stato espulso dal MoVimento di Grillo, sta lavorando alla costituzione di un nuovo gruppo di ex 5Stelle. Con noi parla del tempo che ci vorrà e della linea che terranno sulla riforma del Senato voluta dal premier Renzi: questione di settimane poi daranno battaglia contro Matteo. A che punto state con la costituzione del nuovo gruppo di ex 5stelle? «Stiamo lavorando e mettendo a punto tutti i particolari». La sentiamo convinto e positivo… «Sì, assolutamente sì». Parliamo dell’endorsement di Nuti  per un candidato 5Stelle alle Europee. Per ironia della sorte quanto è toccato ai “dissidenti” accadrà anche ai fedelissimi? «Sì, diciamo che il meccanismo favorisce questo tipo di accuse. Basta un solo soggetto che chieda che un altro venga messo in discussione perché questo avvenga. Ma il ruolo che Nuti ha nella macchina del M5S lo metterà al riparo da un’eventuale espulsione». Il fatto che sempre dal Senato sia partita la stigmatizzazione di quanto fatto dal deputato collega Nuti, non evidenzia la problematicità del rapporto di Grillo con i suoi senatori? Il collega pentastellato Vacciano, che ha chiesto di sanzionare il fatto, cosa rischia ora? «Io spero che Vacciano riesca ad ottenere ciò che desidera e credo che il suo desiderio sia quello di continuare a lavorare nel M5S. Ma è persona seria ed estremamente democratica, avrà spazio fino a quando non uscirà fuori dai confini che vogliono». Vacciano si è molto esposto però. Ha detto che comportamenti del genere (l’endorsement di Nuti, ndr) compromettono la credibilità al pari delle dichiarazioni pubbliche dei “dissidenti”… «Di Vacciano io ho una grandissima stima. La questione è che lui non ha approvato alcune nostre affermazioni per una questione di maggiore prudenza…». Sembra stagliarsi sullo sfondo l’asse della minoranza Pd con Grillo contro la riforma del Senato. Oltre ad evocare il tentativo bersaniano, quanto è credibile? «Un asse per essere tale dovrebbe avere un minimo di stabilità. E Grillo, per quello che ho avuto modo di sperimentare, non ne ha e non ne dà. Siamo di fronte a qualcosa di molto effimero, dunque». Campanella quanto apprezza questa riforma? «Penso molto male di questa riforma. Ieri c’è stata un’audizione in I Commissione al Senato, c’era il ministro… E abbiamo detto che così impostata la riforma va a creare una Repubblica che non è più quella che avevano immaginato i costituenti: il Parlamento passerà sotto il controllo del governo, nel Senato arriveranno senatori non si sa da dove; presidenti di Regione e sindaci magari lavoreranno di notte, no?». Nascondendosi dietro al taglio della casta, questa riforma potrebbe invece favorire ancora di più il partitismo? «Sa che è la prima volta che me lo chiedono. Diciamo che i cittadini sono fuori comunque. Già non votano più i componenti del Consiglio metropolitano e della Conferenza... Il Senato non lo andranno a votare più e, a questo punto, non si capisce bene neanche che funzione avrebbe. A livello di Camera con l’Italicum tagliano fuori i partiti piccoli. Praticamente il cittadino è out». Quindi ne escono bene i partiti? «Ne escono bene, soprattutto i più grandi. E al di là di quello che vuole far credere il MoVimento 5Stelle, anche lui si muove come un partito a tutti gli effetti con dei capi, dei potentati locali, vedi Nuti… E con un livello di trasparenza sulle modalità di adozione delle decisioni anche inferiore agli altri. Quantomeno si sa quando ci sono una direzione del Pd o vertice in Forza Italia». Se si costituisse questo gruppo in tempi brevi, sulla riforma quale linea seguirebbe? «Quando si costituirà questo gruppo, è solo questione di settimane, su questa riforma non ci sarà alcuna perplessità: opposizione pura».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]