Ryanair contro gli annunci fraudolenti: aria di denuncia con Google e eDreams

02 dicembre 2015 ore 9:09, Micaela Del Monte
Ryanair contro gli annunci fraudolenti: aria di denuncia con Google e eDreams
Rayanair vs Google e eDream per pubblicità ingannevole.

Così l'azienda di Dublino ha denunciato presso l'Alta Corte d'Irlanda per presunta violazione delle leggi a tutela dei consumatori e violazione di marchio commerciale, sostenendo che ingannino i consumatori facendo credere loro che acquistano voli direttamente dalla compagnia aerea. 
Lo riferisce la stessa Ryanair, il cui ceo Michael O'Leary ha riferito che la società riceve in merito circa mille lamentele al mese da parte di passeggeri che hanno prenotato tramite eDreams. Secondo la compagnia aerea irlandese, chi cerca Ryanair su Google ottiene a volte come primo risultato una pubblicità a pagamento di eDreams con un link a un "sito fotocopia con branding identico a quello di Ryanair per raggirare i consumatori". Ryanair ritiene che si tratti anche di una violazione del codice di condotta di Google

Secondo l’accusa Google consentirebbe ad eDreams di pubblicizzare, tramite il sistema Adwords, annunci fraudolenti in cui alla Ota è consentito di usare sia il brand Ryanair che linkare un sito del tutto simile a quello della compagnia irlandese per trarre in inganno il consumatore e far loro credere di prenotare sul sito della compagnia aerea. Per Ryanair queste pratiche sono proibite dal codice degli utenti e per questo ieri ha comunicato l’inizio del procedimento alla Commissione sulla concorrenza e sulla protezione del consumatore.

Cosa succede in pratica: nel momento in cui si cerca Ryanair su Google oltre al sito della compagnia appaiono una serie di annunci sponsorizzati che utilizzano il nome della compagnia per promuoversi. Questa pratica, chiamata in gergo Brand Bidding, non è vietata da Google che però pone alcune condizioni nell’utilizzo dei marchi: in caso di uso improprio, come spiega in questa pagina sui termini di utilizzo di Adwords, può aprire un’indagine e vietare l’utilizzo del marchio in pubblicità giudicate improprie.
. Inoltre non è considerato da Google abuso del marchio un indirizzo web che lo contiene. 

Ed è proprio su questo che verte l’accusa di Ryanair: è sufficiente fare una ricerca su Google con la chiave di ricerca Ryanair per verificare che eDreams non è certo l’unica ad utilizzare questa pratica: nello screenshot riprodotto in basso potete vedere come nessuno degli annunci adwords utilizza il marchio Ryanair nel testo, ma tutti utilizzano una url che lo contiene: oltre a www.ryanair.edreams.it compaiono anche www.ryanair.online-ryanair.com, ryanair,voli.ryanair.volo24.it e www.ryanair.lastminute.com.

Ryanair contro gli annunci fraudolenti: aria di denuncia con Google e eDreams
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]