Google Car come Kitt di Supercar: parlerà, ma con i pedoni

02 dicembre 2015 ore 21:05, Andrea Barcariol
Google Car come Kitt di Supercar: parlerà, ma con i pedoni
Chi non ricorda Kitt, la mitica Pontiac Firebird nera che parlava al suo compagno d’avventure Michael Knight in Supercar, storico telefilm degli anni ottanta? Oggi le macchine che parlano non sono più fantascienza ma realtà. Google, infatti, ha brevettato un sistema che permetterà alle auto a guida autonoma di comunicare. Non solo. Potranno mostrare messaggi su display in aree a rischio incidente, come le strisce pedonali, o messaggi vocali diffusi da altoparlanti (utili per ipovedenti).

“I veicoli autonomi non hanno la capacità di comunicare direttamente ciò che l’auto sta per fare, come avviene nei mezzi non autonomi tramite frecce, stop, abbaglianti o il clacson”, si legge nel documento di brevetto: “Così fermare la macchina senza fornire altri segnali, potrebbe non essere sufficiente a rassicurare i pedoni che è davvero sicuro attraversare". Le modalità per avvisare i pedoni saranno diverse: una scritta “attraversamento sicuro” quando l’auto autonoma si ferma oppure con messaggi vocali o, addirittura, con un braccio robotico per segnalare la sicurezza del passaggio. Un metodo per evitare la strage di pedoni che continuamente si registra sulle strade di tutto il mondo, con l'Italia maglia nera in questo settore a causa dello scarso rispetto dei limiti di velocità e della segnaletica orizzontale e verticale carente in molti punti.

Google Car come Kitt di Supercar: parlerà, ma con i pedoni

Google Car in realtà è un progetto in continua evoluzione, il colosso di Mountain View infatti sta investendo molte risorse nel campo delle auto senza guidatore tanto che l'azienda ha assunto Robert Rose, che era l'ingegnere capo del team "Autopilot" di Tesla mentre da novembre risulta ingegnere software di Google Robotics. La società sta cercando un designer per rendere più accattivante l’auto anche da un punto di vista estetico, anche per ridurre la distanza e i timori della gente verso queste auto autonome, viste ancora con molta diffidenza.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]