De Petris (Sel): "Aspettiamo Renzi ad una prova. Berlusconi all'insediamento di Mattarella? Avrei evitato"

02 febbraio 2015 ore 13:11, Marta Moriconi
De Petris (Sel): 'Aspettiamo Renzi ad una prova. Berlusconi all'insediamento di Mattarella? Avrei evitato'
Renzi e le sue maggioranze: potrebbe essere questo il titolo di una trama che si infittisce di retroscena insieme alla sua nebbia. Su chi e su cosa potrà contare il premier? Loredana De Petris, capogruppo di Sel al Senato, si tira indietro e fa la lista dei no di Sel: Italicum, decreto fiscale, Jobs Act etc... E poi chiarisce su quale "prova" stanno attendendo Matteo. Il gioco delle tre maggioranza quanto cambia il vostro rapporto con Renzi? "Non cambia assolutamente nulla dei nostri rapporti col governo. L'elezione del Presidente della Repubblica è assolutamente altro dalle questioni che riguardano l'attività governativa. Anche perché noi rimaniamo all'opposizione essendo contrari  e avendo una posizione molto dura rispetto alle questioni che riguardano la riforma del lavoro, il Jobs Act e le riforme costituzionali oltre che la legge elettorale". Quindi, parliamo dell'Italicum alla Camera: quale sarà la vostra posizione? "Contraria e come quella che abbiamo avuto qui al Senato". Come valutate l'invito di Mattarella al senatore decaduto Silvio Berlusconi per l'insediamento?  "Io capisco lo spirito ma insomma, diciamo che è un leader di partito ma io avrei evitato". Human Factor continua? E cosa è cambiato dopo il cambio al Quirinale? "Continua e più di prima. Il coordinamento di varie forze e personalità che abbiamo lanciato prosegue e la nascita sarà nelle prossime settimane". Come leggete la mossa di Obama di aprire a Tsipras? "Avevamo detto che elezioni in Grecia e la vittoria di Tsipras avrebbe creato dei cambiamenti in Europa e nell'atteggiamento dell'Europa rispetto alle politiche del rigore. La presa di posizione di Obama sta a indicare che questo probabilmente avverrà e lo stesso Junker ha parlato di far scomparire la Troika o comunque di sostituirla". Mediaset e lo sconto di pena a Berlusconi. Un suo e vostro commento. "Delle sentenze di solito non ci impicciamo. Non commentiamo. La prova per quanto ci riguarda riguarderà le questioni legate al decreto fiscale. Aspettiamo di capire quali modifiche ci saranno. Cercheranno probabilmente di dare una consolazione a Berlusconi dopo lo strappo sul Quirinale, tanto è che ieri la Boschi ha difeso quella norma. Questo lascia pensare che non modificheranno il contenuto della norma stessa".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]