FI, Verdini non solo non si dimette cara Rossi, ma svela anche il (voto) segreto

02 febbraio 2015 ore 17:39, intelligo
FI, Verdini non solo non si dimette cara Rossi, ma svela anche il (voto) segreto
“Le dimissioni non sono nel mio dna e non ne vedo le ragioni”. Così Denis Verdini (Fi) nell’intervista a Repubblica tv.
Il senatore berlusconiano replica ironico, al j’accuse della collega Mariarosaria Rossi, che ha definito lui e Gianni Letta il “duo tragico”: “Abbiamo fatto anche un contratto con l’Rca per cantare qualche canzone visto che siamo un duo. Sono idee della Rossi che io non condivido e non comprendo”. Secco sui rumors nel ranghi del partito che parlano di un riavvicinamento con Fitto, leader degli anti-nazareni: “Queste sono cattive informazioni, io e Fitto stiamo litigando da tempo. Se vuole fare la mediazione e invitarci a pranzo tutti e due verifica da sola qual è lo stato dei rapporti”. Nella conversazione con Repubblica Tv, Verdini parla anche del voto del suo partito per l’elezione del presidente della Repubblica: “Io credo che il voto segreto sia la fiera degli idioti e di quelli che non sanno come fare a giustificarsi e quindi nel segreto dell'urna fanno come gli pare. Io sono berlusconiano e sto alle direttive di partito”. Poi smentisce quanti nel Pd sostengono che la partita del Colle non era compresa nel patto del Nazareno: “Il patto del Nazareno è una questione politica, non notarile, ed è evidente che facendo insieme le riforme elettorali e costituzionali si dovesse arrivare a un presidente condiviso”. Un modo per smentire anche i veleni degli avversari che lo darebbero tra i “franchi soccorritori” azzurri per il voto a Sergio Mattarella.  “Io penso – sottolinea infine il senatore di Fi – che i numeri del Parlamento sono talmente grandi che Renzi poteva fare qualunque altra cosa, noi siamo abbastanza irrilevanti”. LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]