Grecia, Varoufakis lascia se vince il sì

02 luglio 2015, Luca Lippi
Grecia, Varoufakis lascia se vince il sì
Varoufakis è pronto a lasciare in caso di vittoria del SÌ.
In caso di vittosia del SÌ al refeendum di domenica, non esiterà a rassegnare le dimissioni.

Il referendum di domenica è la consultazione popolare per conoscere la volontà dei greci riguardo l'accettazione o il rifiuto dei termini imposti dalla Troika per il bailout.

Il bailout è il salvataggio di un 'istituzione (nel caso specifico il Paese Grecia) che si trovi in uno stato di insolvenza.

Incalzato dal cronista di Bloomberg TV, Varoufakis risponde: "personalmente non firmerò un altro accordo di estensione e finzione", e aggiunge perentorio "il governo greco troverà un modo per raggiungre un'intesa con i creditori qualora i greci dovessero votare in favore dei termini dell'offerta di salvataggio".

Ovviamente Varoufakis non si aspetta questa soluzione, si percepisce da un passaggio della sua dichiarazione "forse cambieremo la configurazione del governo. Alcuni di noi potrebbero non essere pronti a digerirlo (il SÌ)".

Sottolinea il suo personalissimo disaccordo per un  programma che non includa la ristrutturazione del debito. Ha detto esattamente: "preferirei farmi tagliare un braccio".
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]