Pozzallo, oltre 20 migranti morti in mare: il Mediterraneo ancora cimitero. VIDEO

02 maggio 2016 ore 12:20, Americo Mascarucci
Oltre venti migranti partiti dalla Libia a bordo di un gommone, sarebbero morti in mare durante un tentativo di salvataggio come accertato dalla polizia di Stato e dalla squadra mobile di Pozzallo.
L'ennesima tragedia del mare è avvenuta il 29 aprile scorso dopo il lancio di una scaletta da parte di un mercantile che era in zona: nella ressa che si è creata alcune decine di extracomunitari sono caduti in mare. Sono state recuperate solo due salme. 
I sopravvissuti e i cadaveri sono stati trasferiti su una nave militare tedesca e poi sulla nave norvegese che ha portato, complessivamente, 454 migranti nel porto di Pozzallo. Le salme sono state trasferite nella sala mortuaria del cimitero di Vittoria. In ospedale sono stati condotti sei migranti: due donne in gravidanza, 3 traumatizzati di cui uno con un proiettile al braccio e un altro febbricitante. 
Avevano pagato mille dollari a testa per raggiungere l'Europa, poi il gommone si è bucato e quando hanno visto la nave mercantile si sono agitati e sono caduti quasi tutti in acqua. 

Pozzallo, oltre 20 migranti morti in mare: il Mediterraneo ancora cimitero. VIDEO
Lo scafista che ha effettuato il trasporto è stato fermato. E' accusato anche della morte di oltre 25 migranti, oltre che del reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il gommone infatti è stato accertato essere in pessime condizioni e nonostante ciò caricato oltre misura. Tuttavia pare che a bordo ve ne fosse un secondo, che però ad un certo punto avrebbe abbandonato il mezzo, La Polizia lo avrebbe individuato. 
 Gli uomini della squadra mobile di Ragusa - con la partecipazione di un'aliquota dei carabinieri e della guardia di finanza - hanno concluso le indagini dopo 24 ore dall'arrivo della nave che ha trasportato i migranti a Pozzallo.
Le indagini si sono subito concentrate sull'individuazione delle cause della morte dei due migranti giunti cadavere e sull'esame della documentazione presentata dalla nave soccorritrice.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]