Jeremy Menez 332 giorni dopo

02 marzo 2016 ore 10:44, Micaela Del Monte
Il ritorno di Jeremy Menez coincide con la manita del Milan all'Alessandria. In Coppa Italia infatti i rossoneri hanno dominato nel migliore dei modi i liguri che si sono dovuti arrendere di fronte al francese. Erano mesi che non c'era traccia di Menez in campo, complice un infortunio che lo aveva costretto ad un lungo stop dopo i 16 gol firmati in campionato nella scorsa stagione. Jeremy Menez di pazienza ne ha avuta davvero tanta e ora per lui arriva il bello, con quella rincorsa al terzo posto. Roma e Fiorentina sono a 6 punti di distanza e non hanno nessuna intenzione di mollare. 

Jeremy Menez 332 giorni dopo
La vittoria di ieri sera, seppur in parte scontata, ha dato però una nuova iniezione di fiducia al club di Silvio Berlusconi ma soprattutto al talento francese che troppo spesso ha dovuto fare i conti con problemi di salute che non gli hanno permesso di esprimere al meglio la sua forza tecnica. Ieri Menez è tornato al gol con una doppietta, 332 giorni dopo l’ultima rete in una gara ufficiale, e ieri sera sembra tornato anche il vero grande Milan. Dunque il talento nato e cresciuto nella periferia di Parigi può rappresentare il simbolo della rinascita della squadra di Sinisa Mihajlovic. Una freccia in più a disposizione dell'arsenale rossonero che non potrà fare altro che servire al tecnico che ha scacciato a suon di risultati le critiche e soprattutto le voci che lo vedevano lontano da Milano. 

Ora Sinisa ha riconquistato tutti, aiutato dai suoi ragazzi che finalmente hanno cominciato a capire il loro tecnico. E i risultati si vedono, i rossoneri infatti non perdono da 9 gare e con il francese, ma non solo, sono riusciti a conquistare la finale di Coppa Italia (21 maggio, all'Olimpico di Roma) che di sicuro sarà di alto livello visto che l'avversaria sarà una tra Juventus e Inter.
I 5 gol all'Alessandria (con doppietta di Menez e Romagnoli e il gol di Balotelli) fanno sperare quindi che a Milano, sponda rossonera, le cose si siano definitivamente sistemate, mentre dall'altra parte l'Inter continua a zoppicare e soffrire, rischiando anche quest'anno di non arrivare in Europa. Cosa che, soprattutto dal punto di vista del Fairplay Finanziario, potrebbe essere un vero problema. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]