"Do you speak english?" No, e allora vieni sospeso: accade ad un medico italiano a Manchester

02 novembre 2015, Micaela Del Monte
'Do you speak english?' No, e allora vieni sospeso: accade ad un medico italiano a Manchester
Alessandro Teppa è un medico bresciano di 45 anni che ha conseguito l’abilitazione alla fine degli anni 90', e che ha deciso di perfezionare la propria carriera andando a lavorare in Inghilterra. 

L’urologo 45enne, che è diventato un vero e proprio luminare nel suo campo, la cui professionalità è stimata da tutti, colleghi e pazienti, ha lavorato al Royal Bournemouth Hospital di Dorset e all’Hallamshire di Sheffield

Ma le sue competenze mediche non sono bastate, infatti l'urologo è stato sospeso per 9 mesi da un tribunale del Regno Unito per non conosceva e parlava abbastanza bene l'inglese, cosa che avrebbe potuto comportare rischi significativi per i suoi pazienti.
Nove mesi, secondo la suprema corte inglese, sono il tempo necessario affinché il medico italiano cerchi di comprendere meglio la lingua inglese.

Alessandro Teppa, stava lavorando a Manchester prima della sentenza, e proprio a causa della legge sugli standard d'inglese, che lo scorso anno è stata estesa a tutti i medici europei che lavorano in Gran Bretagna, il dottore è stato costretto dal General Medical Council di fare l'esame di livello che l'uomo ha fallito per due volte.

 A proposito di questa vicenda così si è espresso lo stesso Teppa: “Non so se tornerò a lavorare in Inghilterra ma raggiungerò il livello necessario per tornare a farlo: lo farò per orgoglio personale“. Queste le parole del medico che, sempre secondo il tribunale aveva anche  bisogno di un interprete per poter svolgere il suo lavoro in sala operatoria.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]