Da Putin tregua umanitaria al Aleppo, stop raid per pausa "elettorale"

02 novembre 2016 ore 17:23, intelligo


Nuovo stop umanitario in Siria da parte della Russia.
Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha deciso di introdurre ad Aleppo una nuova pausa umanitaria; il cessate il fuoco sarà in vigore in città dalle 9.00 alle 19.00 di venerdì 4 novembre.  
"Per evitare vittime inutili, su ordine del comandante in capo delle forze armate russe Vladimir Putin, il ministro della Difesa Serghiei Shoigu ha preso la decisione di introdurre ad Aleppo il 4 novembre dalle 9 del mattino alle 19 una pausa umanitaria. Questa decisione è stata concordata con le autorità della repubblica araba siriana". 
Lo ha detto il capo di Stato maggiore russo Valeri Gherasimov. 
Il presidente russo Vladimir Putin ha offerto oggi la nuova tregua, rivolgendosi ai gruppi ribelli perché lascino i quartieri orientali di Aleppo dove sono assediati, servendosi di due corridoi umanitari che saranno aperti. 

Da Putin tregua umanitaria al Aleppo, stop raid per pausa 'elettorale'
Intanto sarebbero almeno 48 i civili, tra cui 17 bambini, rimasti uccisi nell'offensiva lanciata venerdì scorso dai ribelli siriani ad Aleppo per rompere l'assedio delle forze governative nelle zone orientali della città. 
Lo ha reso noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani, riferendo anche della morte di 61 combattenti del regime e di 72 ribelli. 
L'inviato speciale dell'Onu per la Siria, Staffan de Mistura, si è detto "scioccato" dall'intenso lancio di razzi da parte dei ribelli contro i quartieri occidentali della città, denunciando possibili "crimini di guerra".“ 
"L'annuncio di Mosca non è serio e non ci riguarda", ha detto Yasser al Yussef, del gruppo Nour al Din al Zenki, all'agenzia Ap. 
Il ministro Shoigu ha ricordato che oggi ad Aleppo sono aperti otto corridoi umanitari. "Tuttavia, ogni giorno vengono uccisi decine di civili che tentano di raggiungerli" ha concluso.



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]