Terremoto, Mattarella visita tra applausi e lacrime: "Non mollate"

02 novembre 2016 ore 21:12, Andrea Barcariol
Visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Camerino, uno dei centri colpiti dalle scosse di terremoto. Di rientro dal viaggio in Israele, il Capo dello Stato è atterrato con un elicottero dell'Aeronautica militare al campo sportivo universitario, da dove è poi partito per raggiungere gli sfollati ospitati nel vicino palazzetto.
Ad accogliere Mattarella il commissario per l'emergenza, Vasco Errani, il capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, il sindaco Gianluca Pasqui e autorità istituzionali, militari e delle forzr dell'ordine regionali e provinciali, oltre a rappresentanze di vigili del fuoco, Croce rossa, volontari di Protezione civile. Il presidente della Repubblica ha incontrato decine di sfollati, trattenendosi soprattutto con i bambini di Camerino: "Non mollate, mi raccomando, non mollate: voi siete il futuro dell'Italia"."È bastata la presenza del nostro presidente per far sentire la nostra gente non sola. È il primo segnale di una ripartenza. Non siamo soli, le istituzioni e il Governo ci sono vicini" - ha sottolineato Gianluca Pasqui, sindaco di Camerino.

Terremoto, Mattarella visita tra applausi e lacrime: 'Non mollate'
Mattarella poi si è recato a Norcia, accolto da un lungo applauso, tra la commozione dei cittadini che gli hanno voluto stringere la mano. "Tornerà come prima  sarà lunga, ma ci vorrà tempo" - ha spiegato il presidente della Repubblica che poi si è recato a San Feliciano di Magione presso il residence che ospita parte degli abitanti di Norcia rimasti senza casa, dopo il terribile terremoto di domenica scorsa.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]