Roccella (Pdl): «Avrei comunque votato la fiducia: siamo diversamente berlusconiani»

02 ottobre 2013 ore 16:09, intelligo
Roccella (Pdl): «Avrei comunque votato la fiducia: siamo diversamente berlusconiani»
di Andrea De Angelis «Oggi è la vittoria dell'Italia perché era fondamentale che il governo Letta continuasse la sua attività». Così Eugenia Roccella rivela a IntelligoNews il suo essere "separata in casa" nel Pdl. Per spiegarlo meglio riprende le parole del segretario Alfano: «Io sono sempre stata in un partito che rappresentava i moderati e voglio continuare ad esserlo: come ha detto Alfano siamo diversamente berlusconiani». La fiducia del governo Letta è arrivata anche da tutto il Pdl. Un partito che è sembrato sull'orlo di una crisi di nervi, e che poi si è, forse, ricucito con l'ennesimo colpo di teatro del Cavaliere. Chi ha vinto oggi? «Oggi è la vittoria dell'Italia perché era fondamentale che il governo Letta continuasse la sua attività. Per quanto riguarda il Pdl è evidente che in questo momento c'è un grande travaglio interno che nessuno vuole nascondere, ma è ancora tutto da definire». Letta sembra spostarsi sempre più verso il centro. Secondo lei è verosimile un futuro Pd vicino ai moderati che dia vita a un esecutivo riformatore, o si tratta di fantapolitica? «Per il momento la politica non ha una prospettiva così lontana avendo troppo cose da definire negli attuali partiti. C'è innanzitutto da proseguire il cammino delle riforme con questo Governo». Dove immagina il suo futuro politico? «Io sono sempre stata in un partito che rappresentava i moderati e voglio continuare ad avere questa posizione. Il problema è che negli ultimi tempi ci sono state spinte diverse, ma la natura del Pdl era di un partito dei moderati, e come tale non può tradire la sua vocazione».
Roccella (Pdl): «Avrei comunque votato la fiducia: siamo diversamente berlusconiani»
Con Berlusconi dunque, ma a condizione che prevalga lo spirito moderato...
«Anche senza il ripensamento del Presidente avrei scelto di votare la fiducia, ma come ha detto il Segretario del Pdl noi rimaniamo berlusconiani, forse diversamente berlusconiani, ma vicini al Presidente». Ieri Cicchitto, ospite a Ballarò, ha ricevuto moltissimi applausi. Che effetto le fa vedere un esponente del Pdl applaudito anche da un pubblico di centrosinistra? «Non mi piace che la sinistra applauda quando ritiene che ci sia una scissione in corso nel Pdl, quando si intravede un allontamento da Berlusconi». Nel Pdl ci sono più moderati, berlusconiani o diversamente berlusconiani? «Lo vedremo nei prossimi giorni...».  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]