Tasi, calcolatela da soli senza spendere soldi. Ecco come fare

02 ottobre 2014 ore 10:18, intelligo
Tasi, calcolatela da soli senza spendere soldi. Ecco come fare
di Luca Lippi E’ arrivato il momento di pagare la TASI, la scadenza è il 16 ottobre, e noi vogliamo offrire la possibilità di poterla calcolare senza spendere soldi. I CAF chiedono almeno 10 euro per l’operazione di calcolo, i professionisti qualcosa di più, tuttavia in un periodo dove corrono spese importanti per tutti anche risparmiare dieci euro è determinante. Chi deve pagare? Tutti i proprietari di immobili, sia persone fisiche sia le società. Paga anche chi è in affitto? SI, anche chi ha in comodato per oltre sei mesi un immobile. Chi è in affitto paga solo una quota della Tasi, che varia dal 10% al 30% in base alle delibere comunali. Alcuni Comuni possono aver deciso di esentare dal pagamento della Tasi chi è in affitto o in comodato d’uso. Questo è rilevabile da un qualunque sito del comune di residenza, basta fare una ricerca semplicissima su internet. Come si calcola la tasi? E’ semplicissimo basta seguire tutti i punti che seguono: 1-     Bisogna calcolare la rendita catastale (nel caso di immobile affittato bisogna calcolare l’80% del valore intero). La rendita catastale la potete ricavare dal sito dell'agenzia delle entrate 2-     Moltiplicare la rendita catastale per 1,05% 3-     Moltiplicare per il “moltiplicatore”, che nel caso di abitazioni, box, cantine e solai è 160 4-     Ora avete la base imponibile Tasi 5-     Moltiplicare quindi la base imponibile Tasi per l’aliquota deliberata dal Comune di residenza 6-     Il risultato ottenuto è l’imposta lorda 7-     Sottrarre dall’imposta lorda l’eventuale detrazione deliberata dal Comune di residenza sull’abitazione principale 8-     Il risultato ottenuto è l’imposta netta 9-     Sottrarre dall’imposta netta l’eventuale quota a carico dell’inquilino (operazione inutile per chi occupa direttamente l’unità abitativa oggetto di calcolo) 10-   Ora avete ottenuto la Tasi annua da versare 11-   L’acconto della Tasi 2014 è pari al 50% della Tasi annuale, da versare entro il 16 ottobre. Il Codice tributo da indicare sul modello F24, è 3958. Per un immobile affittato il codice tributo è 3961. 12-   Il saldo della Tasi 2014 è il restante 50%, da versare entro il 16 dicembre. Il Codice tributo è sempre 3958 per l’abitazione principale e 3961 per l’immobile affittato. E’ un’operazione realmente molto semplice, i dati sono reperibili ma, la maggior parte ne dispone già dai tempi in cui si pagava l’imu e la mini-imu. Il modulo F24 è possibile stamparlo direttamente dal computer, oppure si ritira allo sportello e in attesa del proprio turno è compilabile con estrema facilità.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]