Casarini: "Oggi Napoli come Hong Kong. Perché lì coraggiosi e qui teppisti?"

02 ottobre 2014 ore 12:26, Andrea De Angelis
La piazza di Napoli è come la piazza di Hong Kong. Cambia, semmai, il modo in cui la dipingono i media italiani. Ne è convinto Luca Casarini, con cui IntelligoNews ha parlato anche delle videocamere di cui saranno dotati i poliziotti...  

Casarini: 'Oggi Napoli come Hong Kong. Perché lì coraggiosi e qui teppisti?'

    A Napoli i vertici della Bce. Cosa si aspetta dalla piazza? «Siamo un Paese incredibile, quanto sta avvenendo a Hong Kong è blandito dalla grande stampa e più in generale dai media. Gli studenti stanno occupando una piazza finanziaria perché la richiesta di democrazia coincide ormai con la contestazione dei grandi templi della finanza». Quindi? «Quindi quelli sono i bravi e coraggiosi ragazzi, mentre quando si scende in piazza a casa nostra si parla di teppisti e rischio d'incidenti. Quello che succede a Napoli è come quello che accade a Hong Kong! La gente si sta ribellando a una sottrazione di democrazia che passa attraverso l'ingiustizia economica». Napoli vicina a Hong Kong dunque? «Assolutamente, lo è molto di più di quanto ci vogliano far credere! Con questo meccanismo di guerra globale permanente, le grandi manifestazioni e le proteste sono il modo per affermare democrazia in un mondo che non ne ha più». Per la prima volta i poliziotti saranno dotati di videocamere. Uno strumento giusto ed efficace? «Il potere vuole utilizzare sempre di più la forza per reprimere le proteste, non a caso si discute in questi giorni anche dell'utilizzo della pistola elettrica in Italia. Produrrà dei morti come avvenuto negli Stati Uniti e non voglio immaginare come verrà utilizzata, basti pensare a quello che è accaduto con i manganelli tonfa e i lacrimogeni CS vietati dalla Convenzione di Ginevra, ma utilizzati in Italia.  Hanno fatto le barricate per impedire che ci fosse il numero identificativo degli agenti sui caschi e adesso li dotano di telecamera e di pistola a scariche elettriche! Il prossimo passo probabilmente saranno i proiettili di gomma come avvenuto in Spagna.  C'è un motivo dietro a tutto questo: con l'aumento del disagio sociale e della povertà aumenterà l'uso delle forze dell'ordine...».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]