Napoli: De Magistris non lascia, raddoppia…

02 ottobre 2014 ore 10:07, intelligo
Napoli: De Magistris non lascia, raddoppia…
“Non mi dimetto”. Lo ha ribadito il sindaco di Napoli Luigi De Magistris in una conferenza stampa convocata dopo il provvedimento di sospensione dalla carica istituzionale firmato dal prefetto, che gli è stato notificato stamani.
De Magistris spiega di non essere legato a una poltrona che definisce “anzi pesantissima. Le dimissioni sono un atto etico non richiesto da quella che definisco legalità formale. Si prevede la sospensione, perché allora mi volete far dimettere? Lo farei se avessi tradito i concittadini, se avessi rubato, se fossi un corrotto o un mafioso. Invece mi condannano, unico caso in Italia, per abuso d’ufficio non patrimoniale perché ho osato fare un decreto dopo che un vicequestore mi ha chiesto di acquisire utenze in contatto con criminali. Non sapevo chi erano, scopro che sono di parlamentari e mi fermo. Vengo condannato e mi dovrei dimettere?”. Poi aggiunge che la sospensione “sarà breve, credo tre o quattro mesi. Sarà breve ma non lampo, come il tempo passato tra la sentenza del Tribunale e il provvedimento del prefetto che dice di aver letto la sentenza ma non ci sono ancora le motivazioni” e annuncia “ricorsi all’autorità giudiziaria nei prossimi giorni”. Infine il j’accuse politico: “Contro di me si saldano poteri che me l'hanno giurata a morte con la volontà di molti di mettere le mani sulla città”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]