Buon compleanno Sting: dal vino a Pavarotti, il suo lungo legame con l'Italia

02 ottobre 2016 ore 14:42, Adriano Scianca
Gordon Matthew Thomas Sumner compie 65 anni. Detta così, la ricorrenza dirà poco ai più. A essere nato a Wallsend, nella periferia a nord di Newcastle-upon-Tyne in Inghilterra, il 2 ottobre 1951, è però l'artista universalmente conosciuto come Sting. Noto per le sue performance col gruppo dei Police e per la sua carriera solista, l'artista ha da sempre un legame speciale con l'Italia. 

Buon compleanno Sting: dal vino a Pavarotti, il suo lungo legame con l'Italia
A Figline Valdarno, in Toscana, ha comprato la villa del "Palagio". Nel 2002 acquistò i beni confinanti dell'ex fattoria Serristori, ovvero 200 ettari tra vigne, uliveti, pascoli e boschi, diventando così proprietario di un'intera collina di oltre 300 ettari tra il Chianti e il Valdarno. Appassionato di vini, ha una sua azienda che dà lavoro a 15 persone e che produce un apprezzato vino. Prima di trasferirsi nel fiorentino ha anche abitato a Pisa, presso la Tenuta di San Rossore, dove peraltro sono nati gli ultimi due figli avuti da Trudie Styler: Eliot Pauline (30 luglio 1990) e Giacomo Luke (17 dicembre 1995). La frequentazione con la Toscana lo ha portato anche a simpatizzare per la Fiorentina, nonostante sia un tifoso del Newcastle. 

Il suo rapporto con il Belpaese, tuttavia, è di lunga data. Già a fine anni 80 lo avevamo visto cantare alla trasmissione di Rai 3 “Alla ricerca dell'arca” un'aria italiana del Settecento, "Se Ben Crudele", del veneziano Antonio Caldara. Nell'album The Soul Cages, pubblicato nel 1991, è presente anche Mad About You, brano proposto pure in versione italiana con il titolo Muoio per te (registrata a Capri, con l'aiuto in sala d'incisione dell'amico italiano Zucchero). L'anno successivo, conosce Luciano Pavarotti, con cui collaborerà a lungo: i due registreranno "Panis Angelicus", canzone del compositore ottocentesco Cesar Franck, che poi eseguiranno a San Martino del Mugnano, nei pressi di Modena, Italia, il 27 settembre, in occasione di una serata di raccolta fondi pro-beneficenza, organizzata dallo stesso Pavarotti, e con la presenza anche di tanti altri artisti (l'evento prenderà poi il nome successivamente di Pavarotti International).




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]