E' febbre U2 a Torino: i fan travolgono Bono Vox all'incontro pre-concerto

02 settembre 2015, intelligo
E' febbre U2 a Torino: i fan travolgono Bono Vox all'incontro pre-concerto
Ha mantenuto la promessa fatta ai fan davanti al PalaAlpitour di Torino dove sono iniziate le prove per i concerti del 4-5 settembre degli U2. Bono Vox si è fermato oggi a salutarli, accolto da decine di appassionati in delirio, nonostante le 2 ore di ritardo del leader del gruppo irlandese che notoriamente non brilla per puntualità. 

I fan, provenienti da tutta Italia lo hanno atteso con pazienza, sotto il sole, circa 300 le persone assiepate davanti al PalaAlpitour per poter parlare e farsi qualche foto con il loro idolo. Un libro e una bottiglietta di acqua e l'attesa è filata via: Bono si è fermato con i fan per quasi mezz'ora autografando vecchi album e foglietti di ogni tipo. Immancabili i selfie, con il cantante sorridente di fronte alle strane richieste dei fan che si è concesso anche qualche battuta.

C’è chi è arrivato al PalaAlpitour facendo l'autostop dalla Sicilia, chi ha già visto una ventina concerti degli U2 in ogni parte del mondo e ci sono Lorella Celio e sua figlia Chiara Pitino che raccontano di aver aspettato, nel 2005, i loro idoli tutte le sere per i cinque giorni prima dello show: «Lo faremo anche quest’anno. Il nostro programma è quello di rimanere davanti ai cancelli fino alle 2 di notte. Che è l’orario nel quale, presumibilmente, avranno finito di provare». Una grande attesa dunque, per uno dei concerti evento di questa stagione musicale.

Seguici su Facebook e Twitter
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]