Terremoto: Romeo, il cane salvato dopo 10 giorni e le storie degli altri amici a quattro zampe

02 settembre 2016 ore 21:43, Orietta Giorgio
Terremoto: Romeo, il cane salvato dopo 10 giorni e le storie degli altri amici a quattro zampe
Tra gli “angeli” arrivati in soccorso delle vittime del terremoto che ha devastato Amatrice e le altre cittadine del Centro Italia, ci sono anche gli “angeli a quattro zampe”.

I cani da soccorso sono instancabili, lavorano al fianco dei soccorritori, grazie al loro olfatto individuano persone intrappolate anche a 4/5 metri di profondità. I “cani da macerie”, veri e propri eroi a quattro zampe, hanno salvato 60 vite e trovato 50 corpi intrappolati sotto gli edifici crollati. 

Tra gli eroi a quattro zampe, il cane Leo, un Labrador di tre anni e mezzo in forza alla Squadra Cinofili della Questura di Pescara, famoso per aver salvato la piccola Giorgia. La bimba era sotto le macerie da circa 16 ore, il suo recupero è stato possibile solo grazie al fiuto infallibile del cane e al suo abbaiare. Il cane viene spesso utilizzato in operazioni di ricerca persone anche fuori regione, come sta accadendo in queste ore drammatiche e di corsa contro il tempo nelle zone terremotate.

E’ stato Corto, un Labrador di 4 anni nato ad Amatrice, il cui proprietario è un volontario del luogo, a trovare una famiglia con un bambino di 8 mesi, purtroppo, tra di loro, nessun sopravvissuto. 

Rudy invece, ha salvato la sua “padroncina”: la casa è crollata ma Anna, 24 anni, è viva. Rudy, un pastore tedesco, verso le 2.30 di notte, ha cominciato ad abbaiare in maniera insolita, Anna cerca di tranquillizzarlo, non comprende il motivo del comportamento del cane, torna  a dormire,  ed è a quel punto che  Rudy l’afferra per la maglietta trascinandola verso la porta d’ingresso. E’poco dopo che la casa crolla. Anna, in seguito, ha commentato: “Ho perso tutto, amici e conoscenti di una vita, ma sono viva e lo debbo a Rudy. Ora dobbiamo pensare a sopravvivere, ci riusciremo”.

I cani sono coraggiosi e amano senza limite alcuno, rimangono fedeli al loro umano in ogni circostanza. L’immagine del cocker Flash ha fatto il giro del web, commuovendo davvero tutti: la foto lo ritrae seduto accanto al feretro dell’amato padrone, Andrea Cossu, che ha perso la vita a Pescara del Tronto. Erano inseparabili, e il cagnolino non si consola, non lo vuole lasciare.  
Terremoto: Romeo, il cane salvato dopo 10 giorni e le storie degli altri amici a quattro zampe
                                   

Un’altra immagine virale ritrae Antonio, un anziano di 97 anni, sdraiato sul letto di un ospedale, ha perso tutto, probabilmente è ferito, ma ai suoi piedi, attento e protettivo c’è un piccolo maltesino bianco. Il cagnolino lo protegge, gli è accanto, non lo lascia.  
Terremoto: Romeo, il cane salvato dopo 10 giorni e le storie degli altri amici a quattro zampe

Tra le storie dei cani coinvolti nel terremoto, ricordiamo il coraggio di Bravoil maremmano che ha continuato a difendere la propria famiglia rimanendo sotto le macerie. Non voleva assolutamente lasciare i propri cari: i soccorritori hanno faticato a convincerlo ad allontanarsi dalle macerie della loro casa.  


Un cane salva un suo simile: Grimm, un Pastore Tedesco in forza al nucleo cinofilo carabinieri di Firenze, ha trovato un cagnolino. Damiano Sciarra, carabiniere di Civitella Roveto ha raccontato: "Grimm ha salvato un suo simile e mi risulta che sia il terzo animale salvato in queste ore ad Amatrice, ma il primo rintracciato con l’aiuto di un suo simile. Tutto mi aspettavo, fuorché che Grimm, addestrato a trovare persone, individuasse un altro cane. Si vede che l’istinto è stato più forte di lui".

L'ENPA ritrova Lola: Valerio cerca disperatamente la sua cagnolina, l'uomo è l’unico sopravvissuto insieme al cane, il resto della famiglia non c'è più, la moglie e i figli sono morti a causa del crollo della loro abitazione. Sulla pagina Facebook dell'ENPA: "Sopravvissuta ai crolli, Lola era scappata e il suo proprietario, disperato, aveva lanciato appelli ovunque. Abbiamo trovato questa mattina Lola! Ora è sotto osservazione da parte dei nostri veterinari a Amatrice e a breve sarà riconsegnata al proprietario". Così Valerio ha potuto riabbracciare una piccola parte della propria famiglia.
Terremoto: Romeo, il cane salvato dopo 10 giorni e le storie degli altri amici a quattro zampe

Un piccolo miracolo è accaduto oggi: un cane è stato estratto vivo dalle macerie, dopo 10 giorni dal disastro. Si chiama Romeo, è stato salvato dalle sezioni operative dei Vigili del Fuoco di Latina, La Spezia e Roma, che si sono attivate per salvare il cagnolino. Romeo ora sta bene ed ha ritrovato la propria famiglia. 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]