L'unico caso che può evitare lo scudetto alla Juventus

20 aprile 2016 ore 14:45, Micaela Del Monte
A cinque giornate dalla fine del campionato la Juventus è virtualmente Campione d'Italia per la quinta volta consecutiva. Con 23 vittorie nelle ultime 22 partite (in mezzo solo un pareggio con il Bologna) la Vecchia Signora sembra essere quindi tornata quella di una volta, quella che per le prime giornate di quest'anno era scomparsa e aveva permesso alle rivali di trovare una piccola speranza per sovvertire la tendenza bianconera. 

Così non è stato e nonostante la lunga battaglia del Napoli gli uomini di Allegri si sono conquistati la vetta della classifica e la quasi certezza del quinto scudetto in cinque anni.

L'unico caso che può evitare lo scudetto alla Juventus
I campioni d'Italia in carica si trovano ad oggi primi con 79 punti. Tre punti in più del Napoli che ha comunque una partita di vantaggio visto l'anticipo di ieri sera proprio contro il Bologna annientato dagli uomini di Sarri con un nettissimo 6-0. La Juventus giocherà invece questa sera contro la Lazio di Simone Inzaghi, non una partita proibitiva certamente visto anche che i bianconeri giocheranno nella fortezza dello Juventus Stadium e visto anche che i biancocelesti non hanno più nulla da chiedere a questo campionato. Certo che a cinque giornate dalla fine se per caso Allegri non dovesse avere la meglio sul collega della Lazio si potrebbero anche riaprire i giochi. 

C'è infatti una percentuale decisamente irrisoria che le cose in vetta possano cambiare almeno per la Juventus: l'unica possibilità che hanno i piemontesi di perdere il campionato è quella che li vede sconfitti da qui a fine stagione. Lazio, Fiorentina, Carpi, Hellas Verona e Sampdoria dovrebbero quindi fare l'impresa. Così come il Napoli che sarebbe costretto a vincerle tutte da qui al 15 maggio.
I partenopei hanno già affrontato il Bologna ma in programma hanno incontri molto importanti come quello con la Roma del 25 aprile, quello con l'Atalanta, il Torino e in fine il Frosinone. Non di certo un calendario difficile (eccetto lo scontro che potrebbe costare il secondo posto al Napoli contro i giallorossi in trasferta allo Stadio Olimpico), dunque i partenopei potrebbero tentare la remuntada e sperare in un crollo quasi folle della Juventus.

Le possibilità che questo accada certo sono minime, una squadra come quella di Massimiliano Allegri preparata a combattere e ad asfaltare qualsiasi cosa le capiti sotto mano difficilmente perderà punti in questa fase finale, l'obbiettivo è davvero vicino e per come ci ha abituato la Vecchia Signora non si farà guardare in faccia da nessuno da qui alla fine. 

Ma come si dice in questi casi "la palla è rotonda" e la speranza per il Napoli deve essere davvero l'ultima a morire. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]