Il cielo invernale si illumina di stelle, sarà un Natale astrale tra comete e plenilunio

20 dicembre 2015 ore 9:59, Micaela Del Monte
Il cielo invernale si illumina di stelle, sarà un Natale astrale tra comete e plenilunio
Dopo tutto non poteva che essere un Natale stellare vista la recente uscita del settimo episodio della saga di Star Wars.
Ma questa volta le guerre, gli imperi e il lato oscuro non c'entrano nulla, anzi, questo Natale a illuminare i nostri cieli non saranno i laser delle spade o dei blaster, bensì un plenilunio, cometa e stelle cadenti, ma anche due asteroidi di passaggio e una stella che gioca a nascondino con la Luna, una "combo" attesa da ben 38 anni.

Già in queste notti infatti sarà possibile ammirare qualche stella cadente, del gruppo delle Geminidi, che dal 14 scorso “piovono” copiose come forse qualcuno ha potuto vedere in queste notti. Non solo, per chi ha voglia di svegliarsi prima dell'alba, diciamo sulle 5:30, 6 al massimo, si mostra con le sue due code, diafane ma colorate, la cometa Catalina, ben visibile con un binocolo normalissimo, dovrebbe arrivare al massimo del suo splendore fra qualche settimana, entro gennaio, e anche si vedrà anche a ore un po' più comode. Dal 19 dicembre invece sarà possibile vedere il passaggio ravvicinato, alle 13.10 (ora italiana), ma privo di rischi per la Terra, di un piccolo asteroide di 12-13 metri, chiamato 2015YB. 

''Passerà a circa 77mila chilometri dalla Terra - ha precisato Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope - cioè 1/5 della distanza media tra la Terra e la Luna.  Un passaggio ravvicinato, ma che non comporta il minimo rischio per il nostro pianeta''. Ma non si tratta dell'unico asteroide di questi giorni. Proprio il 24 dicembre ne passeranno altri due, ma a distanze ben maggiori: ''Il primo sarà l'asteroide 2015XX378, del diametro di 50 metri circa, che passerà a 2,6 milioni di chilometri dalla Terra alle 02.53 del mattino - ha continuato Masi - Alle 14.08 sarà invece la volta dell'asteroide 2003SD220, del diametro di 1,5 chilometri, ma che passerà ad una distanza di ben 10 chilometri dalla Terra. Dunque non c'è alcun tipo di rischio per noi''. 

Il 22 dicembre ci sarà il Solstizio d'inverno alle 5.48 del mattino, segnando l'inizio della stagione invernale, mentre il 23 dicembre la Luna giocherà a nascondino con Aldebaran. ''E' la stella più luminosa della costellazione del Toro - ha precisato Paolo Volpini, dell'Unione astrofili italiani (Uai) -. L'occultazione di Aldebaran da parte della Luna durerà un'ora, a partire dalle 19 circa, e sarà ben visibile al grande pubblico senza bisogno di particolari strumenti''. Il 25, giorno di Natale ci sarà la Luna piena, che metterà un po' 'in ombra' la cometa Catalina, ''visibile nella seconda parte della notte - ha aggiunto Masi - e che sarà possibile osservare meglio all'inizio di gennaio, quando la Luna sarà meno ingombrante''.

Fino a fine mese si potrà osservare qualche scampolo delle stelle cadenti Geminidi e a chiudere l'anno vecchio e dare il benvenuto al nuovo, conclude Volpini, ci sarà ''la congiunzione tra la Luna e Giove''

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]