Cattaneo ministro? De Benedetti ne ha fatta un'altra... Ma le quotazioni del sindaco salgono

20 febbraio 2014 ore 13:44, intelligo
Cattaneo ministro? De Benedetti ne ha fatta un'altra... Ma le quotazioni del sindaco salgono
Nuovi colpi di scena per il telefilm “The italian job”. Il tessitore di trame Carlo De Benedetti, sembra ne abbia fatta un’altra delle sue. E sì perché dalle pagine della “Provincia Pavese” (giornale del gruppo dell’editore torinese) sarebbe saltato fuori il nome del berlusconiano Alessandro Cattaneo, come uomo di punta del futuro governo Renzi.
Fondate o aleatorie che siano, queste voci, si dice che stiano infastidendo non poco il sindaco di Pavia che vede in questa investitura “debenedettiana” una polpetta avvelenata per le prossime elezioni di Maggio.
Cattaneo ministro? De Benedetti ne ha fatta un'altra... Ma le quotazioni del sindaco salgono
Il giovane “Renzi” del centrodestra (come viene soprannominato), avrà la forza di tirarsi fuori dall’ingarbugliata sceneggiatura dell’ “italain Job”? Al di là del dilemma che prima o poi si scioglierà, il fatto è che i boatos parlano di un fitto scambio di contatti, nelle ultime ore, tra i renziani che contano e il primo cittadino di Pavia. Una partita che si starebbe giocando nell’ambito di quel «partito trasversale dei sindaci» che parte dall’Anci e arriva ai piani alti della politica nazionale. Graziano Delrio, ministro con Letta, ex sindaco di Reggio Emilia, è stato presidente dell’Anci con vicepresidente proprio Cattaneo. E Lorenzo Guerini, sindaco di Lodi, delegato Anci al Welfare durante il mandato Delrio-Cattaneo, è oggi portavoce unico di Renzi. Non solo: le parole di Berlusconi dopo il colloquio con Renzi non fanno escludere una sviluppo in questo senso. A quel punto Cattaneo, il sindaco più amato dagli italiani, sarebbe davvero un possibile ministro agli Affari regionali (ovvero il dicastero occupato sino a oggi da Delrio). “Alessandro ministro? Beh, la voce a Roma gira, eccome se gira, diversi colleghi del gruppo leghista l’hanno raccolta - afferma il senatore Gianmarco Centinaio -. Anzi, qualche collega di Forza Italia mi ha lanciato la battuta: guarda, che se va avanti questa storia, dovrai tornare tu a Pavia a fare il sindaco”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]