Facebook sempre più per le aziende: pubblicità in chat grazie a Messenger. Come funziona

20 febbraio 2016 ore 15:16, Adriano Scianca
Facebook è da sempre gratis, così come la sua chat Messenger e da qualche tempo anche Whatsapp. Ma in qualche modo Mark Zuckerberg dovrà anche guadagnare e allora come si fa? Si fa, o si lascia fare, pubblicità.

Per quanto riguarda il social network è ormai ad tempo che la bacheca viene inondata di messaggi pubblicitari fatti su misura per noi, nati in base ai nostri like e alle nostre preferenze. Questo però potrebbe essere solo l'inizio perché a breve questi stessi messaggi potremmo trovarli anche sulla chat di Facebook. Ma a delle condizioni.
L'indiscrezione, riportata dal sito specializzato TechCrunch, si basa su un documento che la compagnia di Mark Zuckerberg avrebbe inviato ad alcuni grandi inserzionisti, e in cui si fa riferimento al lancio degli spot nel secondo trimestre di quest'anno.
Facebook sempre più per le aziende: pubblicità in chat grazie a Messenger. Come funziona
Stando a questo documento, le aziende potranno inviare messaggi pubblicitari solo agli utenti con cui hanno avuto una conversazione in chat. Nel testo, sempre secondo quanto riportato, si raccomanda alle imprese di iniziare a interagire con gli utenti, in modo da poter mostrare loro le inserzioni quando la novità sarà introdotta. Nel documento si nota inoltre che Facebook ha già lanciato un indirizzo web corto, fb.com/msg/, con cui si può aprire istantaneamente una conversazione in chat con un'azienda. Facebook afferma, dunque, che occorrerà più di un semplice “Like” sulla pagina ufficiale del marchio, per permettere alle aziende interessate di usufruire del nuovo servizio. È per questo che il social network sta suggerendo alle imprese di iniziare ad intrattenere rapporti più “stretti” con i propri utenti.

"Il nostro scopo con Messenger è creare un'esperienza coinvolgente di alta qualità per gli 800 milioni di utenti nel mondo, e questo include assicurarsi che le persone non ricevano messaggi indesiderati di alcun tipo", ha detto un portavoce di Facebook a TechChrunch senza confermare l'indiscrezione. La frase sembra voler rassicurare gli utenti che, se anche ci saranno pubblicità, non saranno completamente indesiderate. Questo proprio perché gli spot riguarderanno aziende con cui si è avuta una conversazione volontaria in chat.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]