Hollande vola nei sondaggi. In Francia non accadeva dalla guerra del Golfo, ma poi...

20 gennaio 2015 ore 10:07, intelligo
Il tasso di popolarità del presidente francese Francois Hollande è cresciuto di 21 punti percentuali secondo un'inchiesta realizzata all'indomani della marcia repubblicana organizzata per rendere omaggio alle vittime del terrorismo jihadista: lo rivela il sondaggio effettuato il 16 e 17 gennaio da Ifop-Fiducial per Paris Match e Sud Radio.  

hollande

  Un dato che fa registrare un record al presidente finora più impopolare: l'unico paragone possibile nella storia dei sondaggi riguarda il recupero di 19 punti messo a segno da Francois Mitterrand nell'inchiesta Ifop-JDD del gennaio-marzo 1991, ai tempi della guerra del Golfo. Balzo in avanti temporaneo per l'allora presidente, che poi perse il suo vantaggio nel corso dell'estate del 1991. François Hollande, che nel febbraio 2013, all'epoca dell'avvio della guerra in Mali, aveva guadagnato solo sei punti percentuali, è riuscito dunque a far fruttare, scrive Paris Match, "la sua eccellente gestione dell'attentato contro la sede di Charlie Hebdo". Ed a smentire la regola secondo cui quando la popolarità di un presidente crolla nei sondaggi è impossibile invertire la tendenza negativa.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]