"Frocio" io? Mancini risponde all'accusa di Sarri: "Se tu sei un uomo, orgoglioso di essere finocchio"

20 gennaio 2016 ore 9:49, Marta Moriconi
Finisce a colpi di "finocchio" e "razzista" la lite tra Mancini e Sarri. Siamo al quarto di finale di Coppa Italia al San Paolo tra il Napoli e l'Inter e la tensione è alta. I due sono furiosi, e scatta la frase fuori posto. Quando Roberto Mancini di presenta ai microfoni di Rai Sport l'allenatore dell'Inter spiega l'alterco così: "Battibecco? Domandate a Sarri, che è un razzista. Io dico che uomini come lui non possono stare nel modo del calcio. Sarri ha usato parole razziste: Avevo chiesto solo al quarto uomo il perché dei cinque minuti di recupero e lui ha iniziato a inveire contro di me, dandomi del 'frocio' e 'finocchio'. Ha 60 anni e si deve vergognare, questo episodio cancella tutto. È
'Frocio' io? Mancini risponde all'accusa di Sarri: 'Se tu sei un uomo, orgoglioso di essere finocchio'
una vergogna, uno che si comporta così in Inghilterra non vedrebbe più il campo. Negli spogliatoi sono andato a cercarlo, lui mi ha detto 'ti chiedo scusa', io ho risposto 'ti devi vergognare, se tu sei un uomo sono orgoglioso di essere frocio e finocchio".
E' incontenibile Mancini e ancora su tutte le furie. Quando racconta poi come il quarto uomo abbia sentito tutto "era lì -dice- siamo stati allontanati tutti e due" cerca di chiarire la dinamica per mostrare la verità ai giornali e ai tifosi.

Insulti e alterchi a parte, Mancini ha parlato anche della vittoria dell'Inter, ormai in semifinale di Tim Cup su Inter Channel: "I ragazzi sono stati bravi, siamo felici per il risultato. Il Napoli è un'ottima squadra, anche cambiando 4-5 giocatori. Siamo felici per quello che abbiamo fatto e per aver vinto. Siamo stati bene sul campo, c'è stato qualche errore, a volte capita.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]