Dopo la sinagoga il Papa in moschea: sembra tutto pronto

20 gennaio 2016 ore 12:09, Americo Mascarucci
Papa Francesco presto potrebbe visitare la grande moschea di Roma a Monte Antenne.
La notizia è ben più che un'indiscrezione, oggi stesso potrebbe essere fissata una data nell'incontro che il Papa avrà con una delegazione della Moschea in Vaticano prima dell'udienza generale. 
Si tratterebbe del primo Papa che varca la soglia della Moschea della Capitale costruita non senza polemiche, soprattutto per l'altezza del Pinnacolo che in principio sembrava dovesse essere superiore a quella della Cupola di San Pietro. 
Dopo la sinagoga di Roma dunque anche la visita alla moschea in un momento particolarmente difficile per i rapporti fra cristianesimo ed Islam in considerazione delle minacce fondamentaliste che incombono anche sul Vaticano. 
Tuttavia segnali di vicinanza ed amicizia nei confronti del mondo islamico furono già manifestati dai pontefici precedenti ad iniziare da Giovanni Paolo II il più convinto e tenace assertore del dialogo fra le religioni nel segno della pace. Sia Wojtyla che Ratzinger visitarono le moschee durante i loro viaggi nei paesi arabi come anche Francesco ma mai un pontefice prima d'ora era entrato in quella di Roma.
Dopo la sinagoga il Papa in moschea: sembra tutto pronto
Una mezza conferma sulla probabile visita di Francesco arriva dal presidente dell’Ucoii (Unione delle Comunità Islamiche italiane) Ezzedine Elzir che spiega: "La visita del Papa in moschea è importante perché il Papa è il vescovo di Roma e, come vescovo di Roma, ha visitato domenica la Sinagoga e come vescovo di Roma incontrerà la Comunità islamica della città. Questo gesto sottolinea che esiste un dialogo che va avanti da anni e che anche in Italia ci sono uomini e donne, cristiani e musulmani, che si impegnano per la pace e la convivenza contro ogni forma di violenza. La visita del Papa in moschea avverrebbe poi durante il Giubileo della misericordia che è un valore importante per il cristianesimo e l’Islam. Sarebbe quindi un gesto più efficace di mille parole". Una possibile data ancora non c'è anche se Elzir un'ipotesi prova a lanciarla: "Si sta lavorando per cercare di conciliare un incontro dell’Emiro del Qatar con Papa Francesco". 
Insomma la visita appare certo ci sarà. E mentre a Roma, culla della cristianità avviene questo, in Arabia Saudita, culla dell'Islam nessuna libertà di culto continua ad essere concessa ai cristiani. Qualcosa forse non torna. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]