Tutti pronti per lo spettacolo celeste: cinque pianeti allineati fra loro

20 gennaio 2016 ore 16:05, Americo Mascarucci
Tutti pronti con lo sguardo verso l'alto per assistere ad un fenomeno raro quanto curioso ed eccezionale
Si verificherà da fine gennaio fin verso metà febbraio. 
Venere, Marte, Giove, Saturno e Mercurio si mostreranno in fila nel cielo, alle prime luci del mattino, disposti su un'unica linea immaginaria che va da sud est a ovest, scendendo sull'orizzonte. Un 'filotto' che non si verificava dal 2005, sottolinea Media Inaf, il notiziario online dell'Istituto nazionale di astrofisica, spiegando come sia abbastanza usuale trovare Venere, Marte, Giove e Saturno in fila nelle prime ore del giorno, non ancora completamente rischiarata dalla luce del Sole. La cosa ancora più rara è la presenza di Mercurio che, seppur basso sull'orizzonte, a sud est, rende raro e spettacolare il cielo.
Mercurio sarà il più basso sull'orizzonte e anche il più pallido, per poi risalire sempre più fino ad arrivare ai primi di febbraio ad essere appena sotto Venere. 

Tutti pronti per lo spettacolo celeste: cinque pianeti allineati fra loro
Dopo Mercurio, spostando lo sguardo verso ovest e salendo leggermente, si trovano Venere, poi Saturno, Marte e, più distante ma sempre basso sull'orizzonte, Giove. 
Dalla fine del mese la Luna potrà essere usata come guida per l'osservazione dei  cinque pianeti allineati, visto che si sposterà vicino a ogni pianeta, permettendone con facilità l'individuazione. In particolare il 28 gennaio la Luna sarà vicina a Giove, il 1° febbraio, all'ultimo quarto, sarà a fianco di Marte, il 4 febbraio sarà vicina a Saturno, per poi affiancarsi a Venere il 6. Una sottilissima falce di Luna sarà appena sotto Mercurio il 7. 
Quattro dei cinque erano già stati avvistati nelle ultime settimane dagli appassionati di astronomia e, da oggi, si è si è unito anche Mercurio. Per osservare lo spettacolo celeste, viene raccomandato di scegliere un luogo che sia lontano dall'inquinamento luminoso delle città.
Secondo quanto riportato inoltre da 'Abc Australia', l'astronoma del 'Museum Victoria' di Melbourne, la dottoressa Tanya Hill, ha ricordato che i cinque pianeti si ritroveranno ancora una volta insieme nelle notti di agosto, ma poi non saranno più riallineati fino ad ottobre 2018.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]