Sindrome Pizzarotti: ma che Fico questa Rai!

20 giugno 2013 ore 14:05, Domenico Naso
Sindrome Pizzarotti: ma che Fico questa Rai!
Contr’ordine, grillini. La Rai non si vende più. Almeno secondo quanto ha dichiarato ieri Roberto Fico, cittadino-deputato e presidente della commissione di Vigilanza sul servizio pubblico radiotelevisivo.
A escludere la vendita ci aveva già pensato il viceministro per lo Sviluppo economico Catricalà. Ma, fin qui, nessuna sorpresa. Sicuramente più di rottura con le buone intenzioni della campagna elettorale sono state le parole di Fico: "In questo momento vendere la Rai significherebbe svenderla: e la Rai non si svende. E non si può vendere qualche canale Rai se prima non facciamo una legge seria su conflitto d'interessi e antitrust”. Ecco, discorso chiuso. E pazienza se Beppe Grillo ha sbandierato in tutte le piazze d’Italia il piano smembra-Rai, con un solo canale pubblico e gli altri due da privatizzare. La posizione di Fico, condivisibile o meno, ha ancora una certa dose di coraggio. Proprio mentre la testa della senatrice Gambaro rotolava nella cesta per lesa maestà, il presidente della Vigilanza smentiva in pochi secondi uno dei cardini del programma del Movimento 5 Stelle. Ma in questo caso, più che di insubordinazione passibile dei espulsione, evidentemente trattasi del più prosaico “fare i conti con la realtà”. È un po’ la sindrome Pizzarotti, se vogliamo, con il sindaco di Parma che aveva detto no agli inceneritori in campagna elettorale salvo poi inaugurarne uno, pochi mesi dopo la vittoria alle urne. Il problema dei grillini, a quanto pare, è sempre lo stesso: tra il dire e il fare, c’è di mezzo la gestione difficilissima della cosa pubblica. “Promettere certo e mancare sicuro” sembra il leitmotiv dell’esperienza di potere del Movimento (in Comune o in commissione, poco importa). Ricette miracolose non ce ne sono. Nemmeno il mago di Oz Grillo ha in tasca la soluzione istantanea dei problemi. Dietro l’artificio del leader arruffapopolo dalle proposte semplicissimi ed efficaci, c’è il duro riscontro della realtà dei fatti. Fico, smentendo se stesso, il Movimento e il suo leader in un colpo solo, ne ha dato nuova dimostrazione. Benvenuti sulla Terra, cittadini-onorevoli.
autore / Domenico Naso
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]