I grillini perdono tempo anche sulle Emergenze

20 giugno 2013 ore 16:55, Marta Moriconi
I grillini perdono tempo anche sulle Emergenze
Il decreto Emergenze Ambientali all'esame dell'aula della Camera ha bisogno della fiducia per andare avanti. E non è un gioco di parole. Incredibile. Roba da Prima Repubblica
. E per fortuna che erano emergenze. Il problema è la  raffica di interventi dei deputati a Cinque Stelle che rallenterebbe i lavori sul complesso degli emendamenti. Gianfranco Librandi di Scelta Civica lo ha già chiamato «ostruzionismo per l’ingordigia dei grillini» che intervengono ogni due per tre. Cosa che ha pure innervosito il collega montiano, Angelo Cera, che secondo Angelo Tofalo del M5S avrebbe rivolto ai grillini alcuni epiteti, oltre che a minacciarli di dargli ''un pugno in faccia''. Ma è il ministro per i rapporti con il Parlamento Dario Franceschini a mettere i puntini “istituzionali” sulle i: «Di fronte alle emergenze e alle urgenze del Paese tutte le tattiche e convenienze si devono fermare». Il messaggio era diretto ai deputati del Movimento 5 Stelle. E per fortuna che si parla di urgenze come quelle sul terremoto, che in Italia ha devastato e costretto intere famiglie a vivere fuori di casa o a perdere posti di lavoro. Ma i grillini non ci stanno. Loro hanno ragione. E già attaccano per bocca di Luigi di Maio, che scrive su facebook: «Il governo pone la fiducia sul decreto legge. Stamattina stavamo salvando il Parlamento, ma pur di non far passare le nostre proposte di pulizia del decreto, preferisce porre la fiducia e far saltare tutti i tavoli». Quando si dice essere lontani dalla realtà. E il gruppo Camera del Movimento invia una nota specificando che il loro è un  «'costruzionismo' invece che un ostruzionismo da tanti attribuito al  MoVimento». E la sostanza, per loro, è che la Camera non può fare da notaio per un decreto che «è rimasto fermo 50 giorni al Senato e che ora volevano fare digerire senza colpo ferire in nome di una scadenza ormai vicinissima».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]