10 miliardi agli Usa: così Volkswagen vuole cancellare Dieselgate

20 giugno 2016 ore 9:12, Andrea De Angelis
Cancellare il Dieselgate non è un compito facile, anzi risulta essere decisamente arduo. Insomma, c'è da rimboccarsi le maniche per riuscire a far dimenticare una pagina nera, ma ovviamente riuscirci è tutt'altro che impossibile. 

Volkswagen si appresta a presentare un piano da 10 miliardi di dollari per risolvere lo scandalo che ha coinvolto gli Stati Uniti. La casa automobilistica tedesca presenterà alle autorità americane misure per riparare o togliere dalla strada mezzo milione di auto, anche se come spiega l'Ansa resta ancora in attesa del via libera delle autorità su come riparare le auto. L'intesa prevede infatti l'opzione per i proprietari di auto di chiedere la riparazione della loro vettura, ma visto che l'Agenzia per la protezione ambientale americana e il California Air Resources Board non hanno ancora approvato i rimedi proposti da Volkswagen, non c'e' al momento alcuna tabella di marcia su come questo potrebbe avvenire nè garanzia che le riparazioni saranno approvate.
Il piano prevede - secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg -lo stanziamento di 6,5 miliardi di dollari per i proprietari di auto e 3,5 miliardi di dollari per il governo americano e le autorità della California. 

10 miliardi agli Usa: così Volkswagen vuole cancellare Dieselgate
L'obiettivo è dunque quello di rilanciare il marchio dopo un 2015 da incubo. Il Dieselgate ovviamente non è un qualcosa che appartiene già a un lontano passato, anzi. Il rischio è che la polemica si trascini per anni, così l'azienda tedesca è chiamata a recuperare in termini di immagine, proponendo nuovi prodotti e puntando ovviamente sul rispetto dell'ambiente. Ora più che mai.
Così già ad inizio 2016 i riflettori sono stati puntati al Salone di Detroit sulla nuova Volkswagen Tiguan GTE Active Concept. Si tratta di un'evoluzione della nuova generazione del suv compatto, basata sulla piattaforma modulare MQB, che la Casa di Wolfsburg aveva svelato al Salone di Francoforte del 2015. Così Volkswagen ha lanciato al North American International Auto Show di Detroit un'importante evoluzione di questo modello, la prima che propone la propulsione ibrida in questo ambito. Il Tiguan GTE Active Concept è un suv a basso impatto ambientale, arrivato praticamente in contemporanea alla presentazione al CES di Las Vegas dalla proposta di minibus elettrico Budd-e, un evidente nuovo corso della Volkswagen per dimostrare la sua concreta attenzione ai temi ambientali. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]