Patto col diavolo per Blasco: a lavoro 40 anni "senza paura di crisi, malattia e attentati"

20 giugno 2016 ore 17:43, Americo Mascarucci
Tutto pronto allo stadio Olimpico di Roma per ospitare i quattro concerti di Vasco Rossi  il 22, 23, 26 e 27 giugno.
Intanto successo da record allo stadio di Lignano Sabbiadoro, dove ha preso ufficialmente il via sabato sera, con la data zero, il Live Kom '016 (una produzione da 3.5 milioni di euro e da 1,2 milioni di spettatori in tre edizioni), davanti a circa 20 mila persone: 
Vasco ha voluto parlare dei temi di più stretta attualità, partendo dalla minaccia terroristica che è sicuramente il pericolo più imminente.
"Il nemico non è l'odio, ma la paura - ha detto al termine del concerto di Lignano - non dovete aver paura, non dobbiamo aver paura. E' una frase che ho preso da Gandhi - spiega - mi sembra adatta per il momento che stiamo vivendo: non è che che non si ha paura, ma il punto è che non dobbiamo averne. E l'odio lo superi non avendo paura".
Poi Vasco aggiunge: "Non c'è coraggio a sparare a della gente in un bar, è da vigliacchi, ma non dobbiamo cambiare le nostre abitudini. Libertà, diritti acquisiti, conquiste sociali e civili non possono essere messe in discussione. Bisogna difenderle, anche morendo. La vita non è a tutti i costi, non è garantita. E il terrorismo fa meno morti degli incidenti stradali. Si muore in modi ben peggiori, che non fanno notizia". 

Patto col diavolo per Blasco: a lavoro 40 anni 'senza paura di crisi, malattia e attentati'
Un Vasco dunque che non ha perso affatto, nonostante l'età e un fisico non proprio più in ottimo stato, la voglia e il desiderio di polemizzare: Rivolto ai ragazzi ha detto: "Non dovete aver paura, anche con la crisi economica, tenete duro, realizzate i vostri sogni. Ce la farete. Anche io pensavo di non farcela, e invece...".
Fra i progetti imminenti c'è un cofanetto di quattro dischi che raccoglie tutto il repertorio dagli inizi ad oggi e che uscirà entro l'anno. Poi a Modena Park i festeggiamenti per i 40 anni dal primo disco. Sarà l'unico appuntamento estivo nel 2017 di Vasco e si parla già di 180 mila possibili presenze.
"Ho fatto un patto con il diavolo -scherza - I medici mi hanno dato degli ultimatum e ora conduco una vita sana. Be', ammetto che mi trovo un po' spaesato, anche un po' due palle",
In un'intervista a La Stampa ricorda Marco Panella: "Parlava e divagava un pò, però sempre con una carica di positività che a me ha dato moltissimo. Mi ha trasmesso serenità. Gli dicevo: "Fumare fa male". E lui: "Fa male a chi non lo ama". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]