Maturità 2016 hi-tech: gli ultimi toto tema e la start up scova-tracce

20 giugno 2016 ore 17:15, intelligo
di Luciana Palmacci  

Da sempre l'esame di maturità è visto dai giovani studenti come uno scoglio insormontabile, una sorta di tabù. Per affrontare quella che di fatto è la prima vera grande prova della carriera scolastica di tanti ragazzi, l’ingrediente principale è ovviamente uno solo: lo studio. Però siamo tutti a conoscenza del fatto che nelle settimane e nelle notti prima degli esami, migliaia di studenti passino più tempo a cercare di capire cosa verrà chiesto loro, più che quante pagine hanno ancora da ripassare. Dunque la domanda è una sola, su cosa verteranno le tracce dell'imminente tema d’italiano? 
Maturità 2016 hi-tech: gli ultimi toto tema e la start up scova-tracce

Emergenza immigrazione, terrorismo e attentati, crisi economica: il toto tema non si ferma in vista della prima prova che inizierà mercoledì 22 giugno. Scritta e uguale per tutta Italia, inizierà alle 8.30 e avrà una durata complessiva di sei ore. Lo svolgimento prevede diverse opzioni tra cui il candidato può scegliere, dal classico tema su argomenti di attualità o a carattere storico o letterario; all'analisi e al commento di un testo letterario o non, in prosa o in poesia; alla stesura di un articolo di giornale o saggio breve. Saranno, dunque quattro, come al solito, le tipologie tra cui gli ansiosi studenti potranno scegliere. 

Secondo le innumerevoli indiscrezioni circolate in questi ultimissimi giorni, per l'analisi del testo, il più gettonato sembra essere Umberto Eco, scomparso recentemente, ma c’è chi parla anche di Leonardo Sciascia, Primo Levi, Italo Calvino, per il suo essere stato straniero e quindi legato alla questione immigrazione, o Dante Alighieri, tra i poeti più quotati per l'analisi del testo.  

Per i temi d'attualità, in primis l’emergenza terrorismo e i terribili attentati di Parigi e Bruxelles (forse troppo scontati); le unioni gay, dopo l’approvazione nel nostro Paese della legge sulle unioni civili; il Giubileo, ma anche i 70 anni della Repubblica Italiana, senza dimenticare la questione dell’immigrazione che sta flagellando il nostro Paese da oltre un anno e che potrebbe essere collegarsi a diverse questioni storiche relative ai differenti Trattati firmati per le accoglienze. 

Ma quest’anno un aiuto in più ai maturandi è arrivato da un gruppo di ragazzi torinesi che ha messo in piedi una start up davvero rivoluzionaria. Si chiama Omnium Education ed è un'analisi condotta sulla frequenza storica, grazie ai dati di 15 anni di prove passate, con la quale un determinato argomento di italiano o di greco/latino oppure una determinata tipologia di esercizio matematico siano usciti. Non costituisce una certezza di ciò che verrà presentato nelle prove di Maturità 2016, ma può essere un significativo elemento in grado di poter dettare alcune linee guida che gli studenti potranno tenere in considerazione nella preparazione dell'esame. Questa ricerca accantona i sondaggi, le opinioni e i ‘toto maturità’ e affronta la questione con utilizzando un metodo scientifico. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]