Anche i farmaci soffrono il caldo: consigli per conservarli bene

20 luglio 2015, intelligo
Anche i farmaci soffrono il caldo: consigli per conservarli bene
Anche i farmaci soffrono il caldo africano di questi giorni. Ma come fare per conservarli correttamente ed evitare brutte sorprese al momento del bisogno?

Ci pensa l’Agenzia Italiana del Farmaco a fornire indicazioni per una custodia dei medicinali in sicurezza. Consigli pratici e preziosi a maggior ragione ora che gli italiani – chi più chi meno – si apprestano ad andare in vacanza. Nel ‘decalogo’ dell’Aifa c’è tutto ciò che si deve sapere: dal trasporto in aereo alle tipologie da preferire (le solide sono migliori di quelle liquide), passando per le temperature massime considerate tollerabili.

Anzitutto, un kit completo di pronto soccorso non può mancare: antidolorifici, anti-infiammatori e antipiretici contro dolore e febbre, ma anche creme cortisoniche contro le punture di insetto e farmaci personali. Nei viaggi in aereo, l’Aifa suggerisce di tenere i medicinali nel bagaglio a mano, mantenendo in posizione verticale i flaconi liquidi già aperti. Se si sta seguendo una terapia con farmaci salvavita, è importante esibire tali medicinali e le relative ricette di prescrizione nelle fasi di controllo, quando richiesto. Meglio evitare di applicare prodotti non adatti nelle zone intorno agli occhi, perchè con il calore potrebbero entrare a contatto con la superficie oculare e provocare fastidiose irritazioni.

Il professor Sergio Pecorelli, Presidente di AIFA e di Healthy Foundation, spiega che l’esposizione ai raggi solari e alle alte temperature, possono “incidere sull’integrità e l’efficacia dei prodotti assunti e quindi sugli effetti delle cure. Ma per trascorrere un’estate in salute e tranquillità basta seguire le nostre indicazioni. Ad esempio, se il farmaco cambia aspetto, odore o colore, prima di assumerlo consultate il medico o il farmacista. Preferite le formulazioni solide a quelle liquide (se possibile) perché sono meno sensibili al caldo. Gli agenti atmosferici come eccessiva luce o frequenti sbalzi di temperatura possono infatti deteriorare i medicinali. Tenete i medicinali in luogo fresco e asciutto, ad una temperatura inferiore ai 25 gradi, ed evitate di esporli a fonti di calore. Non inserite farmaci diversi in una sola confezione e non mescolateli in uno stesso contenitore: in seguito potrebbe essere difficile riconoscere la data di scadenza, la tipologia del medicinale e il dosaggio”.

Se la valigia è pronta, non resta che partire per le agognate vacanze. Per chi può…



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]