Drone anti-mine e detona ordigni: in 10 anni il lavoro di un millennio

20 luglio 2016 ore 23:59, Andrea De Angelis
Si chiama Mine Kafon Drone e potrebbe entro il prossimo Giubileo, anno più anno meno, eliminare tutte le mine antiuomo presenti sul pianeta. Un lavoro che richiederebbe, senza di lui, oltre un millennio. Roba da utilizzare il sostantivo impossibile, ma che ora è tutt'altro che impensabile. Un capolavoro dunque, un drone definito da alcuni "etico", da altri "supereroe". La dimostrazione che la tecnologia al servizio dell'uomo (e del bene) è uno strumento di vita. Non di morte. 

Il drone, spiegano i creatori del progetto, è stato pensato per eliminare tutte le mine antiuomo "avanzate", restituendo i territori e un po' di serenità agli abitanti di queste zone. Mine Kafon Drone usa tre diversi accessori. Il primo per mappare un'area, il secondo per individuare le mine e il terzo per eliminarle. Ovviamente in piena sicurezza.
Dunque dopo aver individuato l'oggetto in questione, MKD porta sul luogo interessato un piccolo detonare, che verrà attivato a distanza dall'operatore umano. Per ogni passaggio è necessario che il drone rientri alla base affinché sia possibile sostituire l'accessorio e probabilmente ricaricare la batteria. 

Drone anti-mine e detona ordigni: in 10 anni il lavoro di un millennio
Non c'è solo la velocità a sorprendere. Anche il risparmio economico
infatti è di straordinaria importanza, pari a circa "200 volte" la spesa tradizionale per eliminare le mine antiuomo presenti in vari territori. 
Un problema, è importante ricordarlo, che non appartiene di certo al passato. Anzi. Oltre tremila persone ogni anno nel mondo sono vittime delle mine. Un numero che comprende sia morti che feriti. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]