Diritto all’oblio o a informazioni legali? Google fa ricorso in Francia

20 maggio 2016 ore 14:38, intelligo
di Luciana Palmacci 

La Commission nationale de l’informatique et des libertés (CNIL), l’autorità francese per la tutela dei dati personali aveva ordinato a Google, sulla base della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 2014, di estendere la deindicizzazione dei contenuti a ogni versione dei servizi di ricerca su scala globale, pena una multa di 100mila euro. In parole povere di applicare il diritto all'oblio non solo in Francia ma in ogni Paese del mondo. Ma questa mattina Google ha risposto presentando ricorso in appello contro la decisione, un ‘diritto’ che contempla la cancellazione dai motori di ricerca di link riferiti a notizie ritenute "inadeguate o non più pertinenti", e che a Big G non piace perché potrebbe scontrarsi con leggi di altri paesi e trasformarsi in censura totalitaria. 
Diritto all’oblio o a informazioni legali? Google fa ricorso in Francia

Per una questione sia di legge sia di principio siamo in disaccordo con la richiesta del Cnil. Questo ordine potrebbe portare ad un meccanismo di 'corsa al ribasso' su scala globale, limitando l'accesso ad informazioni che è perfettamente lecito vedere nel proprio Paese", spiega in un post ufficiale Kent Walker, Senior Vice President e General Counsel di Google. "Attendiamo che la Corte riveda il caso” aggiunge “nella speranza che vengano mantenuti i diritti dei cittadini di ogni parte del mondo ad accedere a informazioni legali". Il CNIL difende la sua posizione: "Il nostro approccio riflette i criteri definiti dalla Corte di Giustizia Europea, come pure le linee guida delle autorità garanti e dei tribunali dei diversi paesi relativamente alle sfumature che le regole di protezione dei dati hanno a livello locale". Ha concluso poi Walker “che se un utente in Francia effettua una ricerca su una persona per cui abbiamo deindicizzato un link per il diritto all'oblio, quell'utente non vedrà il link nei servizi ricerca di Google da nessuna parte indipendentemente dal dominio che userà. Chiunque fuori dall'Europa, dove non esiste alcuna legge sul diritto all'oblio, continuerà invece a vedere quel link tra le risposte a quella stessa ricerca su tutti i domini non Europei".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]